Alexa Unica Radio
convegno online Farulli 100

Convegno online: musica come strumento di conoscenza

L’evento conclude le celebrazioni per il centenario della nascita di Piero Farulli, grande sostenitore del valore dell’esperienza musicale. Aperte le iscrizioni

L’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire è fra i promotori del convegno internazionale “Formazione 2020: musica e conoscenza”, in programma online dal 2 al 4 dicembre prossimi.

L’evento si inserisce nel calendario delle celebrazioni Farulli 100, organizzate lungo tutto il 2020 in onore del centenario della nascita di Piero Farulli, musicista e fondatore della Scuola di Musica di Fiesole, nonché grande sostenitore del valore dell’esperienza musicale come mezzo per acquisire conoscenze e far progredire gli individui e la società.

Musica e formazione

Con il convegno di dicembre, che rappresenta l’evento conclusivo dell’anno a lui dedicato, si intende dunque ribadire il ruolo della musica nella formazione, così da sensibilizzare l’opinione pubblica e la politica sul ruolo di primaria importanza che la pratica musicale riveste per lo sviluppo delle persone.

Da recenti ricerche delle neuroscienze emerge un quadro sperimentalmente documentato degli effetti che la musica, praticata a livello professionale o amatoriale o anche solo ascoltata, induce sulla plasticità neuronale, sullo sviluppo delle diverse aree cerebrali e sul loro reciproco potenziamento, in termini cognitivi ed emotivi.

I relatori

La tre giorni online prevede la partecipazione di relatori di alto profilo, fra cui i due neuroscienziati Jean Pierre Changeux e Katrin Amunts, i violinisti Salvatore Accardo e Pavel Vernikov, Riccardo Muti, Luigi Berlinguer, il concertista e direttore artistico della Scuola di Musica di Fiesole Alexander Lonquiche il Magnifico rettore dell’Università di Firenze, Luigi Dei.

Il programma del convegno

L’evento si aprirà mercoledì 2 dicembre con una giornata dedicata a Musica e Neuroscienze. Per poi approfondire il giorno successivo il tema di Musica e formazione e chiudere il 4 con una giornata tutta dedicata a Musica e Società. Sono previste anche alcune performance musicali in diretta streaming.

L’Agenzia Erasmus sarà presente nella giornata di giovedì 3 con la coordinatrice Sara Pagliai. Illustrerà i dati relativi ai partenariati strategici che hanno messo al centro delle attività la musica come strumento di formazione di alunni e docenti. L’intervento prevede anche un approfondimento sulla presenza dei Conservatori e degli Istituti musicali nelle attività di mobilità Erasmus+ per gli studenti/musicisti.

Sempre nella giornata del 3 dicembre è prevista la presentazione del progetto  “The different colours of music”. Il partenariato strategico Erasmus+, realizzato dalla scuola secondaria di primo grado “G.Bianco – G.Pascoli” di Fasano di Puglia, ha sviluppato il tema della musica come strumento di apprendimento per i bambini con disabilità e bisogni educativi speciali. Nell’occasione interverrà l’insegnante Maria Dibello, referente del progetto, insieme a Vincenzo Deluci, trombettista e presidente dell’associazione partner del progetto “Accordi Abili”.

Per gli interventi in inglese è previsto il servizio di traduzione simultanea.

La partecipazione al convegno è totalmente gratuita, ma è obbligatoria l’iscrizione in anticipo a questo indirizzo.

About Maura Piras

Studentessa di Beni Culturali, storico-artistici. Appassionata di arte contemporanea e fotografia. Mi affascina il cinema all'aperto, il vintage a la musica dal vivo.

Controlla anche

Mauro Palmas Francesco Medda foto Manuel Putzolu

Antas Apertas: a San Sperate Mauro Palmas e Francesco Medda

Martedì 21 e mercoledì 22 dicembre Mauro Palmas e Francesco Medda Arrogallo presentano il disco …