Alexa Unica Radio
Vaccino Covid: via libera dall’UE per un contratto con Pfizer

Vaccino Covid: via libera dall’UE per un contratto con Pfizer

Il collegio dei commissari dell’Ue dà il via libera a sottoscrivere il contratto per il vaccino anti-Covid 19 con Pfizer-Biontech, fino a 300 milioni di dosi.

Durante la riunione del Collegio dei commissari europei Mamer sottolinea l’autorizzazione per “il quarto contratto” di fornitura di vaccini “con l’impresa farmaceutica Pfizer-Biontech. Trecento milioni di dosi verranno distribuite una volta che verrà confermata sicurezza di questo vaccino.

L’accordo per il nostro Paese

Per il nostro Paese l’accordo firmato prevede una prima fornitura di 200 milioni di dosi. Ad essa potrà essere aggiunta un’opzione per altri 100 milioni di flaconi, assegnati con criteri da stabilire. La prima tranche dovrebbe essere distribuita da metà gennaio, è il 13,51% del totale, ovvero 27 milioni di dosi.

Adesso occorrerà redigere quanto prima un piano di distribuzione che l’Italia avrebbe già in mente. A presiedere e a organizzare la distribuzione delle dosi alle Regioni è stato costituito un team di 15 esperti. Dovrebbe essere il Commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri, il responsabile del piano operativo per la distribuzione dei vaccini in Italia. Secondo quanto apprende l’Ansa da fonti di governo, il premier Giuseppe Conte accelera sul piano nazionale per i vaccini. Questa mattina nell’incontro con Arcuri, ha discusso della decisione di affidargli l’incarico in vista dell’arrivo delle prime dosi del vaccino. Arcuri dovrà dunque occuparsi della distribuzione, dalla gestione delle scorte alla conservazione e spedizione.

“La notizia della protezione del 90% è straordinaria, mai avremmo pensato che si potesse raggiungere per un microrganismo nuovo. Ma i dati vanno presentati alle agenzie regolatorie, che dovranno verificarli. Però le prime dosi di questo vaccino arriveranno a inizio dell’anno prossimo”. Così afferma durante la trasmissione Agorà, Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza e docente di Igiene all’università Cattolica.

Nonostante questo passo in avanti, le regole vanno sempre rispettate.

 

About Andrea Ennas

Sono un giovane ventenne appassionato di sport, musica e cinema.

Controlla anche

vacanze italiane

Vacanze, 6 italiani su 10 pronti a spostarle per il vaccino – Coldiretti

Gli italiani sono disposti a spostare le ferie pur di farsi iniettare la prima o …