Alexa Unica Radio
contributi BEI

Contributi per 50 milioni alle imprese del sud

Sostegno a nuovi progetti di investimento, con durata massima di cinque anni, in tutti i settori produttivi per imprese localizzate prevalentemente nel Mezzogiorno.

Finanziato anche il capitale circolante, comprese retribuzioni, oneri fiscali, contributi previdenziali, spese amministrative e altri costi operativi.

Cinquanta milioni di euro di nuove risorse per PMI e Midcap italiane. In arrivo da Banca europea per gli investimenti (BEI) e Mediocredito Centrale (MCC) per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

E’ l’effetto dell’Accordo annunciato oggi tra la Banca della UE e la banca pubblica italiana dedicata al sostegno delle piccole e medie imprese localizzate soprattutto nel Sud Italia. Sulla base dell’Accordo, la BEI mette a disposizione di MCC 50 milioni dedicati a Pmi (imprese fino a 250 dipendenti) e Midcap (fino a 3 mila dipendenti).

La nuova linea di credito, finalizzata a fronteggiare l’emergenza in corso, prevede sia il finanziamento di nuovi progetti d’investimento, con durata massima di cinque anni, che la copertura del fabbisogno di capitale circolante. In considerazione della fase eccezionale che il tessuto economico italiano sta vivendo. Nel dettaglio, possono rientrare i contributi previdenziali, le spese amministrative e altri costi operativi nonché le linee di credito multifunzionali. Anche se si tratta di proroga o rinnovo di prestiti di capitale circolante. Rimangono escluse le sole operazioni puramente finanziarie e/o immobiliari.

I prestiti sono rivolti a progetti di imprese attive in tuti i settori produttivi: agricoltura, artigianato, commercio, turismo, servizi e industria.

About Nicola Saba

Mi chiamo Nicola e dopo il diploma magistrale ho intrapreso gli studi di Scienze della Comunicazione presso la Facoltà di Cagliari

Controlla anche

Enoturismo in crescita in Sardegna

Get Widget L’ultima indagine nel mondo dell’economia ha stabilito che nel marketing dell’enoturismo l’80% è …