Janas
Programma di azione per l'ambiente EU 2020

EU 2020: ottavo programma d’azione per l’ambiente

La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica sull’ottavo programma d’azione per l’ambiente (Paa). La consultazione, cui si può partecipare a questo indirizzo, mira ad accelerare la transizione verso un’economia climaticamente neutra, efficiente sotto il profilo delle risorse e rigenerativa.

Sei gli obiettivi prioritari del programma d’azione per l’ambiente. Tutti basati sul Green Deal europeo: prima di tutto raggiungere l’obiettivo 2030 di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e la neutralità climatica entro il 2050; migliorare la capacità di adattamento, rafforzare la resilienza e ridurre la vulnerabilità ai cambiamenti climatici; avanzare verso un modello di crescita rigenerativa, disaccoppiando la crescita economica dall’uso delle risorse e dal degrado ambientale e accelerando la transizione verso un’economia circolare;

Poi perseguire l’obiettivo di inquinamento zero, anche per l’aria, l’acqua e il suolo e proteggere la salute e il benessere degli europei; ancora, proteggere, preservare e ripristinare la biodiversità e migliorare il capitale naturale (in particolare aria, acqua, suolo e foreste, acqua dolce, zone umide e ecosistemi marini); poi, ridurre le pressioni ambientali e climatiche legate alla produzione e al consumo (in particolare nei settori dell’energia, dello sviluppo industriale, degli edifici e delle infrastrutture, della mobilità e del sistema alimentare).

Una nuova agenda strategica EU 2019-2024

Negli ultimi anni il mondo è diventato sempre più instabile, complesso e soggetto a rapidi cambiamenti. Ne risultano sia opportunità che sfide. Nei prossimi cinque anni l’UE può rafforzare – e rafforzerà – il proprio ruolo in questo contesto mutevole. Insieme saremo determinati e chiari nei nostri obiettivi, costruendo sulla base dei valori e dei punti di forza che caratterizzano il nostro modello. Si tratta dell’unica via efficace per dare forma al mondo di domani, promuovere gli interessi dei nostri cittadini, delle nostre imprese e delle nostre società e salvaguardare il nostro stile di vita.

La presente agenda strategica fornisce un quadro generale e un indirizzo per tale approccio. Il suo obiettivo è orientare i lavori delle istituzioni nei prossimi cinque anni. L’agenda è incentrata su quattro priorità principali:

  • proteggere i cittadini e le libertà
  • sviluppare una base economica forte e vivace
  • costruire un’Europa verde, equa, sociale e a impatto climatico zero
  • promuovere gli interessi e i valori europei sulla scena mondiale

Infine, l’agenda stabilisce le modalità con cui realizzare tali priorità.

About Maura Piras

Maura Piras
Studentessa di Beni Culturali, storico-artistici. Appassionata di arte contemporanea e fotografia. Mi affascina il cinema all'aperto, il vintage a la musica dal vivo.

Controlla anche

i difetti del elgno che devi saper riconoscere

Recovery fund, i vantaggi di investire nel patrimonio forestale

Recovery fund e le proposte che Pefc Italia. Avanza in occasione della revisione della prima …