Janas
Decreto “Ristori Bis”

Decreto “Ristori Bis”: un fondo di 70 milioni per il Terzo Settore. Potranno accedere anche circoli e associazioni

Anche i soggetti senza attività commerciale, come circoli e associazioni potranno chiedere gli aiuti. Entro martedì 10 dicembre i progetti al ministero per il bando relativi ai primi 50 milioni del Dl Rilancio.

Il mondo del Terzo settore, anch’esso nel pieno degli effetti dell’emergenza coronavirus, accoglie con soddisfazione il fondo da 70 milioni di euro per il 2021. Il Governo infatti lo ha previsto proprio nel decreto Ristori-bis varato nella notte tra il 6 e il 7 novembre. Ma, allo stesso tempo sottolinea come le risorse possano essere insufficienti rispetto alle necessità di sostegno del mondo del non profit.

Accesso anche per associazioni e circoli senza partita Iva

La costituzione del fondo rappresenta una boccata di ossigeno soprattutto per associazioni e circoli che non svolgono attività commerciale. Quindi privi di partita Iva. Nel loro caso, infatti, è precluso l’accesso ai ristori del fondo perduto già previsti dal decreto Ristori 1 (Dl 137/2020).

A sottolineare l’importanza della misura è anche Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Terzo settore. «Il dialogo con il Governo degli ultimi giorni ha portato ad un primo importante risultato. Nel nuovo decreto Ristori infatti è stato istituito un nuovo fondo a sostegno delle organizzazioni di Terzo settore Le stesse che non svolgono attività di impresa e quindi per le migliaia di associazioni che stanno incontrando grandi difficoltà dato il blocco delle attività determinato dai decreti sull’emergenza sanitaria».

La platea dei beneficiari

Nell’ottica di fronteggiare la crisi economica degli enti del Terzo settore a causa dell’emergenza Covid-19. Lo schema di decreto Ristori-bis stabilisce, infatti, la costituzione del «Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore». Presso il ministero del Lavoro con una dotazione di 70 milioni di euro per l’anno 2021.

Il fondo è espressamente destinato a interventi in favore delle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali. Delle province autonome, delle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e delle province autonome e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale iscritte nell’Anagrafe delle Onlus.

About Noemi Dessì

Noemi Dessì
Ho 21 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Mi piace ascoltare musica,leggere, guardare film e serie TV.....ma sopratutto scrivere!

Controlla anche

analytics 3265840 1920

Un anno da lockdown, l’esperto: i ragazzi si sentono abbandonati, serve soluzione lungo periodo

Il primo lockdown sta per ‘compiere’ un anno da quando è stato decretato in Italia …