Janas
Lirico Cagliari

Lirico Cagliari: successo per La Traviata in tv e streaming

Un grande classico per il grande pubblico, a porte chiuse in diretta, da godere sul divano di casa. Coro, fiati e solisti separati dalle barriere in plexiglas, archi a leggio unico, mascherine.

E in platea il sovrintendente Nicola Colabianchi, unico spettatore tra uno in streaming. In questa atmosfera surreale al Teatro Lirico di Cagliari partono le prime note de La traviata. La musica e la pienezza dell’arte operistica come per incanto riempiono gli spazi vuoti.
Il capolavoro verdiano, opera immortale, ultimo titolo della popolare trilogia, è stato eseguito ieri sera in forma di concerto, sul palcoscenico del teatro cagliaritano. Contemporaneamente trasmesso in diretta tv su Videolina e in live streaming sui canali web del Gruppo L’Unione Editoriale.

Teatro Lirico: il successo dello spettacolo

Operazione riuscita, una serata di grande emozione con l’applauso in solitaria del sovrintendente. A rappresentare quello dei telespettatori che hanno espresso il loro entusiasmo da casa e sui social. Il Lirico riparte da un titolo amatissimo per l’appuntamento con “Autunno in Musica” interrotto dalle norme sul contenimento del contagio da Covid.

Sul podio, a dirigere Orchestra e Coro del Teatro Lirico, Fabrizio Maria Carminati, direttore d’ esperienza, già noto al pubblico cagliaritano, guida con mano ferma e sicura le masse del Lirico. Valorizzando poi al massimo l’interpretazione dei cantanti e la musica di Verdi. Buona prova infatti della compagnia di canto, nella quale spicca su tutti il soprano Ekaterina Bakanova. Ha saputo interpretare con rara sensibilità l’eroina verdiana. Bene Vladimir Stoyanov, (Giorgio Germont), e a seguire Leonardo Caimi (Alfredo), Irene Molinari (Flora Bervoix) e Chiara Cabras (Annina).

Pertanto, si confermano di ottimo livello Coro e Orchestra del Lirico. Belle le immagini e l’audio. Encomio alla squadra dei fonici del teatro guidati da Antonio Ferraro e la consulenza musicale di Cristiano Del Monte. “In questa situazione di distanziamento e barriere protettive, entra in gioco l’aiuto della tecnica. Con una serie di accorgimenti tra monitor, microfoni, amplificatori e casse abbiamo trovato soluzioni per aiutare i singoli musicisti a sentirsi fra loro e il direttore a avere una visione globale”. Risultato raggiunto in pieno, il teatro si dimostra bene primario per la vita dei cittadini.

About Noemi Dessì

Noemi Dessì
Ho 21 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Mi piace ascoltare musica,leggere, guardare film e serie TV.....ma sopratutto scrivere!

Controlla anche

ANDREACONGIA FOTO DI CHIARACOCCO

Un casting per un progetto annuale multi-artistico

La Casa di Suoni e Racconti cerca artisti per un progetto multi-artistico da attivare nel …