Janas
efficienza energetica

UE 2030: il rapporto sulla direttiva efficienza energetica

Nell’Unione europea il consumo di energia primaria è diminuito dello 0,6% nel 2018 rispetto al 2017. Il consumo finale di energia è aumentato dello 0,1% su base annuali. Entrambi gli indicatori sono al di sopra della traiettoria fissata per gli obiettivi 2020.

Il quadro 2030 per il clima e l’energia comprende obiettivi a livello dell’UE per il periodo dal 2021 al 2030.

Obiettivi chiave per il 2030

La riduzione almeno del 40% delle emissioni di gas a effetto serra (rispetto ai livelli del 1990). Una quota almeno del 32% di energia rinnovabile. E,un miglioramento almeno del 32,5% dell’efficienza energetica.

Il quadro è stato adottato dal Consiglio europeo nell’ottobre 2014. Gli obiettivi in materia di energie rinnovabili e di efficienza energetica sono stati rivisti al rialzo nel 2018.

Emissioni di gas a effetto serra – una riduzione pari ad almeno il 40%

Un obiettivo vincolante di ridurre entro il 2030 le emissioni nell’UE di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990. Ciò consentirà all’UE di progredire verso un’economia climaticamente neutra e di rispettare gli impegni assunti nel quadro dell’accordo di Parigi.

Nell’ambito del Green Deal europeo, la Commissione intende proporre di innalzare l’obiettivo dell’UE ad almeno il 50% e di puntare al 55% in modo responsabile.

A tal fine, la Commissione invita tutte le parti interessate a rispondere alla consultazione pubblica online, della durata di 12 settimane, che mira a raccogliere opinioni sulle ambizioni dell’UE in materia di clima per il 2030.  I contributi confluiranno nel piano della Commissione di revisione dell’obiettivo di riduzione delle emissioni dell’UE per il 2030, previsto per il settembre 2020.

Energie rinnovabili – aumento della quota ad almeno il 32%

Un obiettivo vincolante in materia di energie rinnovabili per l’UE per il 2030 pari ad almeno il 32% del consumo finale di energia, compresa una clausola di revisione entro il 2023 per una revisione al rialzo dell’obiettivo a livello UE.

L’obiettivo iniziale di almeno il 27% è stato rivisto al rialzo nel 2018.

Efficienza energetica – aumento di almeno il 32,5%

Un obiettivo chiave di almeno il 32,5% per l’efficienza energetica da raggiungere collettivamente nell’UE nel 2030, con una clausola di revisione al rialzo entro il 2023.

L’obiettivo iniziale di almeno il 27% è stato rivisto al rialzo nel 2018.

Sistema di governance

Un processo di governance trasparente e dinamico contribuirà alla realizzazione degli obiettivi del quadro per il clima e l’energia 2030 in modo efficiente e coerente.

L’UE ha adottato norme integrate di monitoraggio e comunicazione per garantire il progresso verso il conseguimento dei suoi obiettivi in materia di clima ed energia per il 2030 e dei suoi impegni internazionali nel quadro dell’accordo di Parigi.

In base ai principi per legiferare meglio, il processo di governance comporta consultazioni con i cittadini e le parti interessate.

Benefici

Un approccio comune durante il periodo fino al 2030 aiuta a garantire la certezza normativa agli investitori e a coordinare gli sforzi dei paesi dell’UE.

Il quadro contribuisce a progredire verso la realizzazione di un’economia a basse emissioni di carbonio e a costruire un sistema che:

  • assicuri energia a prezzi accessibili a tutti i consumatori
  • renda più sicuro l’approvvigionamento energetico dell’UE
  • riduca la dipendenza europea dalle importazioni di energia
  • crei nuove opportunità di crescita e posti di lavoro
Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Noemi Dessì

Noemi Dessì
Ho 21 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Mi piace ascoltare musica,leggere, guardare film e serie TV.....ma sopratutto scrivere!

Controlla anche

moscow 1556561 1920

Navalny: L’UE chiede alla Russia di concedergli una visita medica

L’Unione europea è preoccupata per le notizie secondo cui la salute del politico dell’opposizione russa …