Alexa Unica Radio
Cult fiction

Cult Fiction – Episodio 3×8 – 22 ottobre 2020

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Cult Fiction - Episodio 3x8 - 22 ottobre 2020
/

Greenland, Creators – The Past con Eleonora Fani e Armaggedon al centro dell’ottava puntata di Cult Fiction

Nel salotto di Unica Radio, come ogni giovedì, on air per un’ora, Tore Seduto e Denise Paulis hanno condotto l’ottava puntata della terza stagione di Cult Fiction, chiacchierando sul cinema. E il 3D muto.

All’ordine del giorno:

L’Ospite
Proprio in questi giorni la troviamo nelle sale di tutta Italia nei panni di divina aliena ma, Eleonora Fani, oltre che essere attrice è anche autrice, insieme a Pierluigi Zaia, di Creators – The Past, il kolossal sci-fi tutto italiano, che gode di un cast stellare e finalmente giunto nelle nostre sale. Eleonora ha raccontato l’ambiziosissimo progetto, la sua esperienza sul set e molte curiosità a riguardo.

La Recensione a Caldo
Son piovute meteore, asteroidi, tutto. È piovuto tutto nell’ottava puntata. E Gerard Butler e Morena Baccarin erano proprio là sotto e l’han beccata in pieno. Tore e Denise, erano lì a guardare. A caldo, hanno raccontato Greenland, di Ric Roman Waugh, e scoprirete come e se Morena e Gerard sopravivranno.

Il Riassuntino for Dummies
Michael Bay ha raggiunto la redazione di Cult Fiction affermando: Qui sembra non esserci nulla da far saltare in aria, ma vedrai che qualcosa la si trova lo stesso.
Visto che il compito di Gerard Butler era salvare la sua famiglia, allora nel Riassuntino for Dummies dell’ottava puntata, Tore e Denise hanno raccontato di quella volta che Bruce Willis è stato citato da Caparezza. In parole povere Armageddon.

Qui da qualche parte trovate il podcast di questa ottava puntata. Seguite i profili Instagram e Facebook di Cult Fiction per restare aggiornati sulle nostre attività.

Appuntamento alla settimana prossima, sempre di giovedì, sempre alle 20:00, sempre su Unica Radio. #staytuned

About Tore Seduto

Classe 1989. Appassionato cinefilo a 360°, degustatore di birre e di pizze. Amante dei bei film, ma anche di quelli brutti, davvero brutti. Si è cimentato come regista in lavori discutibile fattura. Irriducibile cacciatore di interviste agli addetti ai lavori della settima arte.