Janas
Tornano gli Erasmus days, 200 eventi per scuole e università

Tornano gli Erasmus days, 200 eventi per scuole e università

Tornano gli Erasmus days dal 15 al 17 Ottobre 

Tornano gli Erasmus days dal 17 al 17 Ottobre 2020, con una serie di eventi in Italia e nel mondo per celebrare il Programma europeo. Nonostante l’emergenza sanitaria per il Covid-19, la comunità Erasmus reagisce all’incertezza proponendo in 67 paesi di cinque continenti oltre 3.500 iniziative online e in presenza. In una fase di grande instabilità queste iniziative sono una luce in mezzo al buio. 

Gli Erasmus days giungono quest’anno alla quarta edizione. L’iniziativa questa volta è organizzata sotto l’Alto Patronato della Commissione europea, con la Commissaria europea per l’innovazione. L’intera iniziativa è organizzata e gestita nel rispetto delle regole sancite dal decreto per l’emergenza sanitaria Covid-19. Anche in questa edizione sono moltissimi i soggetti coinvolti, come scuole, università, strutture di istruzione per i giovani e per le persone adulte e numerosi centri di ricerca. 

Gli Erasmusdays in Italia 

L’Italia si prepara a celebrare gli Erasmus days con circa 200 eventi tra conferenze e incontri online tra istituti partner di progetti e concorsi online di vario genere. Tra le città coinvolte: Torino, Milano, Pisa, Firenze, Roma, Napoli, Reggio Calabria, Catania e Palermo. L’Agenzia Erasmus quest’anno porta gli Erasmus days anche nelle dirette Facebook e Instagram per favorire la comunicazione con il maggior numero di persone possibile. I social network in questa fase di emergenza hanno un ruolo fondamentale. 

Venerdì 16 ottobre “Un caffè con Erasmus è inclusione” il tema principale della giornata sarà l’inclusione sociale delle persone più e meno giovani nei progetti Erasmus. Infine, sabato 17 ottobre, l’incontro si svolgerà con alcuni musicisti dell’Orchestra Erasmus, il gruppo musicale composto da studenti Erasmus dei Conservatori di musica.

L’educazione degli adulti

Molto spesso nel tentativo di valorizzare i giovani, si trascurano i meno giovani e questo non è corretto. Per questo, anche l’educazione degli adulti sarà protagonista degli Erasmus days grazie a un’iniziativa promossa da Epale con la Mostra virtuale europea sull’apprendimento degli adulti. L’esibizione online riunisce 12 poster relativi a progetti realizzati in 28 Paesi e raccontati attraverso l’uso della fotografia. Quest’ultima viene intesa come una forma d’arte e di comunicazione tra diverse culture; un anello di congiunzione tra le persone finalizzato allo scambio reciproco. I poster mostrano le attività realizzate dal Terzo settore, le scuole degli adulti, i musei per l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita. 

Informazioni varie

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Francesca Dessì

Francesca Dessì
Ho 23 anni e una grande voglia di mettermi in gioco

Controlla anche

webinar lavoro digitale

Università: Cagliari discute sulla trasformazione digitale del lavoro

“Diritti fondamentali e trasformazione digitale del lavoro”: è il tema del seminario organizzato dal Centro …