Alexa Unica Radio
Giornata mondiale della salute mentale e Covid-19

Giornata mondiale della salute mentale e Covid-19

Giornata sulla salute e malattia mentale; come il Covid-19 ha influito

Giornata mondiale dedicata alla salute mentale; questo è uno degli argomenti meno dibattuti in assoluto, ma fondamentale nella società odierna e nel periodo storico attuale.

OMS e situazione pandemica

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che nel mondo quasi un miliardo di persone convive con un disturbo mentale e che ogni 40 secondi una persona si suicida. I numeri stanno cambiando radicalmente a causa dell’impatto che la pandemia di Covid-19 sta avendo sulla popolazione di tutto il mondo.

L’obiettivo è quello di sottolineare l’importanza di politiche sanitarie e azioni finalizzate a promuovere una migliore salute mentale a livello globale. In altri termini farsi carico del problema di chi soffre di disturbi mentali con un sistema di aiuto umanitario e collaborazione. 

La situazione pandemica e in particolare i mesi de lock down hanno acuito in maniera esponenziale i problemi di disturbi mentali. Infatti, non solo hanno peggiorato situazioni già difficili come la depressione, ma hanno creato nuovi disturbi. Una volta passata la fase acuta dell’emergenza di Covid-19 si rischia di vedere l’emergere di un’altra pandemia, stavolta di problemi mentali legati al corona virus. 

Isolamento e disturbi mentali

L’isolamento del lock down, pur necessario per limitare diffusione e contagi, ha influito molto negativamente sulla salute mentale delle persone per varie ragioni. Alcune di queste derivano dallo sfasamento dei ritmi del sonno e dell’alimentazione, con il conseguente aumento dell’assunzione di bevande alcoliche.

Un altro dato sconcertante è quello dell’aumento degli attacchi di panico, anche nei soggetti molto giovani. I Disturbi Ossessivo Compulsivi incentrati su timori di contagio, trovano facilmente motivi di rinforzo e sfociano nella tendenza alla sopravalutazione del danno da covid-19 o possibilità di interpretazioni distorte della realtà.

Serve una misura politica e sociale che ponga la salute mentale pubblica al centro dell’attenzione. 

About Francesca Dessì

Ho 23 anni e una grande voglia di mettermi in gioco

Controlla anche

Alzheimer farmaco

Alzheimer, un farmaco dopo 20 anni di attesa

La Fda americana dà un via libero condizionato alla prima molecola che potrebbe contrastare il …