Alexa Unica Radio

Basket: Si alza il sipario sulla A2, per il CUS è subito derby

La squadra di Federico Xaxa affronterà la Virtus nel turno inaugurale del campionato di A2. Accesso agli spalti interdetto al pubblico.

Proprio come dodici mesi fa sarà il derby a inaugurare la stagione del CUS Cagliari nel campionato di Serie A2 Femminile. Nel pomeriggio di sabato 3 Ottobre a Sa Duchessa le universitarie se la vedranno contro la Virtus in un clima decisamente insolito per una stracittadina.

Non ci sarà, infatti, il consueto calore del pubblico, ma non verranno certamente meno gli altri ingredienti che, da tradizione, caratterizzano le sfide tra CUS e Virtus: agonismo, determinazione e tanta voglia di vincere. Il CUS arriva al debutto reduce dall’avventura in Coppa Italia, terminata ai quarti di finale contro le padrone di casa di Moncalieri.

Un test che, al di là del risultato, è stato utile al Coach Xaxa per valutare lo stato di forma della sua squadra: “E’ stata una bella esperienza” afferma. “Abbiamo giocato contro una squadra molto intensa e che teneva tanto alla vittoria finale. Non eravamo ancora pronti per una gara così probante a questo punto della stagione, e abbiamo cercato di gestire il più possibile lo sforzo in previsione del campionato”.

Ora il mirino è puntato sulla Virtus: “Il derby è sempre il derby” aggiunge il tecnico. “Sarà diverso rispetto al solito, perché il clima emotivo dato dalla presenza del pubblico influisce inevitabilmente sul gioco. Non credo però che verranno meno i temi consueti di una gara di questo genere, a cominciare dall’agonismo”.

Cosa ci si aspetta da questa nuova sfida?

Sotto il profilo tecnico il CUS è ancora al lavoro per trovare la migliore amalgama: “E’ vero che siamo ripartiti da un blocco consolidato” spiega. “Ma arriviamo comunque da sette mesi di inattività, e durante il mercato abbiamo inserito due giocatrici importanti come Prosperi e Petrova. Ci vorrà del tempo per trovare la giusta quadratura, ma stiamo lavorando per riuscirci il prima possibile”.

Il CUS è animato da grande voglia di riscatto. Lo scorso anno infatti la Virtus riuscì a beffare Striulli e compagne sia all’andata che al ritorno: “Vogliamo vincere e riteniamo di avere le carte in regola per farlo, non rimuginiamo sul passato, anche se è vero che le due sconfitte dello scorso anno non ci hanno certamente fatto piacere. È stato lì, forse, che abbiamo lasciato i punti che avrebbero permesso di qualificarci subito alla Coppa Italia. Ad ogni modo, sabato sarà un’altra storia: vorrei vedere un atteggiamento concentrato, e mi aspetto che la squadra metta in pratica quei principi offensivi e difensivi sui quali lavoriamo da tempo”.

Pur alle prese con degli acciacchi fisici, Rachele Niola e il capitano Erika Striulli saranno a disposizione del coach. Ci sarà anche Valentina Zucca, in via di recupero dopo l’infortunio al ginocchio accusato proprio un anno fa in occasione della sfida contro la Virtus. Gli arbitri designati sono i signori Simone Gurrera di Vigevano (PV) e Riccardo Paolo Giudici di Bergamo.

L’accesso alle tribune sarà interdetto al pubblico. Il CUS Cagliari, in collaborazione con il media partner Directa Sport, permetterà comunque la visione della gara in diretta streaming sulla propria pagina Facebook e su “Directa Sport Live TV”.

About Letizia Gusai

Appassionata di lettura e scrittura, sta terminando il suo percorso di studi in Beni Culturali e Spettacolo. Adora viaggiare e guardare film.

Controlla anche

02 gruffalo

Lo spettacolo Il Gruffalò sbarca a Cagliari

Get Widget Unica data in Sardegna della fiaba in musica de Il Gruffalò, sabato 5 …