Janas
Calendario scolastico e accademico 2020/2021 in Europa

Calendario scolastico e accademico 2020/2021 in Europa

Settimane di incertezza per il perdurare della pandemia e riflessioni sulle modalità di riapertura delle scuole

Sono presenti in rete i due report pubblicati da Eurydice sui nuovi calendari scolastici e accademici 2020/2021. In molti Paesi le scuole hanno riaperto i battenti spesso posticipando l’inizio delle lezioni.

Il rapporto Eurydice descrive l’organizzazione dell’anno scolastico in Europa. Raccoglie dati nazionali sulla durata dell’anno scolastico, sulle date di inizio e di fine, sui tempi e sulla durata delle vacanze scolastiche e sul numero dei giorni di scuola.

Eurydice raccoglie, aggiorna, analizza e diffonde informazioni sulle politiche, la struttura e l’organizzazione dei sistemi educativi europei. Nasce nel 1980 su iniziativa della Commissione europea, composta da un’Unità europea con sede a Bruxelles e da varie Unità nazionali. Dal 1985, l’Indire è sede dell’Unità nazionale italiana.

Danimarca e Finlandia sono i Paesi in cui l’anno scolastico inizia prima. In relazione al numero dei giorni di scuola, si contano dai 165 giorni dell’Albania ai 200 giorni di Danimarca e Italia. In generale, il numero di giorni di scuola è lo stesso nell’istruzione primaria e secondaria, Alcune  eccezioni: ad esempio, in Francia, Albania, Grecia, Romania e Serbia, il numero dei giorni di scuola del livello secondario è maggiore di quello del livello primario.

La pubblicazione offre informazioni dettagliate sull’inizio e sulla fine dell’anno accademico, sui periodi didattici, le vacanze e le sessioni di esame. Vengono sottolineate anche le differenze tra i programmi di studio di tipo universitario e quelli degli istituti di istruzione non universitari.

In conclusione, le informazioni sono disponibili per i paesi che coprono l’istruzione primaria e secondaria generale. Inoltre include quei paesi che partecipano al programma Erasmus + dell’UE.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Ylenia Iannelli

Nata in Svizzera e cresciuta tra Calabria e Sardegna. Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo con indirizzo archeologico, appassionata di lettura e serie tv. Nel tempo libero volontaria presso un'Associazione di Protezione Civile e instancabile partecipante di corsi di apprendimento, dai corsi salvavita ai lavori più disparati.

Controlla anche

studenti

Crei “Il 18 maggio il webinar sull’emigrazione studentesca”

Giovani sardi di fronte alla scelta universitaria, il CREI ACLI presenta il rapporto di ricerca …