Alexa Unica Radio
Cagliari Roma preggio

Pareggio tra Cagliari e Roma, 2-2 alla Sardegna Arena

Prove tecniche di campionato per i rossoblù. A segno Rog e Walukiewicz

Finisce 2-2 l’amichevole tra Cagliari e Roma in una Sardegna Arena riaperta, nella sola tribuna centrale con mille spettatori, al pubblico. 

PRIMO TEMPO: CAGLIARI AVANTI 2-0

    Roma che si schiera con la difesa a quattro, con Diawara e Cristante in cabina di regia e Mkhitaryan, Veretout e Pellegrini sulla trequarti a supporto di Dzeko. Giallorossi avanti nella preparazione e forse proprio per questo ancora con le gambe pesanti: il più pericoloso, dopo un buono spunto del neo papà Dzeko dopo un minuto, è quasi sempre l’armeno.


    Il Cagliari, nonostante le indicazioni di mister Di Francesco sull’evitare lanci lunghi, adotta comunque spesso questa soluzione per cercare di attaccare gli spazi esterni. Col passare dei minuti i famigerati lanci si trasformano in verticalizzazioni rapide e pericolose. In più si iniziano a vedere segnali di pressing organizzato fortemente voluto dal tecnico abruzzese. Infatti il primo gol dei rossoblu al 38′ è proprio una tipica folata da 4-3-3: azione rapida con Simeone che difende palla, si allarga e mette al centro una palla rasoterra dove João Pedro finta di calciare e Rog insacca con precisione alla sinistra di Pau Lopez.


    Dopo un tiro centrale di Simeone a tu per tu col portiere arriva il raddoppio dei padroni di casa: dormita dello stesso estremo difensore iberico e di tutta la difesa giallorossa sugli sviluppi di un corner, palla che si impenna nel mucchio e spedita di forza in rete da Walukiewicz, abile sovrastare fisicamente Ibañez.

 

SECONDO TEMPO: LA ROMA RAGGIUNGE IL PARI

    Nell’intervallo Fonseca gioca la carta Ünder a destra, e proprio il talento turco realizza su corta respinta della difesa il gol del 2 a 1. Al 17′ arriva anche il pareggio con Mkhitaryan dopo una bella palla messa in mezzo da destra da Karsdorp.

    Per il Cagliari buono l’impatto sulla gara del neo acquisto Sottil, che insieme al redivivo Pavoletti e all’ex Pescara Zappa forma un tridente offensivo sperimentale. Da segnalare al 65′ un’azione impetuosa del solito motorino Nández, che dopo aver anticipato Ibañez sull’out di destra si invola in area ma spara su Pau Lopez.

    Nel finale si rivedono i terzini Pinna e Pajac, in lotta per il posto sulle fasce. Spazio anche per Bruno Conti jr, classe 2002, nipote del Bruno mundial e figlio di Daniele, bandiera del Cagliari e oggi dirigente. Si aspetterà ancora per vedere il neoacquisto Zito Luvumbo all’opera.

TABELLINO:

Cagliari (4-3-3): Cragno (25’ st Vicario), Faragó (35’ st Pinna), 25’ Walukiewicz (23’ st Pisacane), Klavan (35’ st Carboni), Lykogiannis (35’ st Pajac), Caligara (18’ st Ladinetti), Oliva (1’ st Sottil), Rog (30’ st Conti), Nández (45’ st Contini), Simeone (23’ st Pavoletti), João Pedro (23’ st Zappa). Allenatore: Di Francesco

Roma (4-2-3-1) Pau Lopez, Karsdorp (23’ st Santon) Mancini, Ibanez (38’ st Juan Jesus), Spinazzola, Cristante (1’ st Ünder),Diawara, Mkhitaryan, Veretout (45’ st Seck), Pellegrini (23’ st Perotti, 36’ st Antonucci), Dzeko (23’ st Calafiori). Allenatore: Fonseca

Arbitro: Enrico Cappai di Cagliari

Reti: 38′ p.t. Rog (C), 43′ p.t. Walukiewicz (C), 59′ s.t. Ünder (R), 61′ s.t. Mkhitaryan (R)

About Nicola Fois

Studente di Comunicazione. Appassionato di lingue, sport, musica e di tutta la letteratura riguardante questi temi

Controlla anche

Matteo Piccioni 1

A Quartu Sant’Elena: la mostra “Voci dal Profondo”

Get Widget Il 28 gennaio si inaugura alla “Social Gallery” di Quartu Sant’Elena la mostra …