Alexa Unica Radio
Francesca Chillemi si racconta : e descrive “Azzurra”.

Francesca Chillemi si racconta e descrive “Azzurra”

Francesca Chillemi racconta come ha passato l’estate anomala post lock- down. E lascia immaginare il cambiamento del suo personaggio.

Francesca Chillemi è attrice siciliana nata a Barcellona Pozzo di Gotto.  E’ stata interprete di molte fiction italiane di successo. L’abbiamo potuta apprezzare  nella quarta stagione di “Un Medico in Famiglia”, nel 2007 entra a far parte del cast della fiction “Carabinieri” dove viene confermata anche per la stagione successiva. Nel 2008 la possiamo ammirare in un episodio de “Il Commissario Montalbano” e nello stesso anno riceve il Premio Margutta nella sezione fiction.  Dal 2011 la vediamo tra le protagoniste della fiction che tutt’ora va in onda su Rai Uno “Che Dio Ci Aiuti”.

L’estate post lock-down

Francesca Chillemi ci racconta di aver trascorso l’estate post lock-down  in Sardegna. A causa della situazione sgradevole del Covid ha dovuto interrompere la sua vacanza prima del tempo prestabilito. Ci svela la sua preoccupazione  sulle situazioni che si stanno riscontrando, specialmente l’incertezza sul virus, afferma, è  il fattore determinante che la destabilizza maggiormente. L’ incertezza maggiore è legata principalmente al lavoro:  con la paura  di poter contrarre il virus in un discorso di responsabilità nei confronti dell’intera Produzione della fiction. E perciò che riguarda il suo ambito strettamente personale, avendo una bambina piccola, si preoccupa per le difficoltà sull’apertura delle scuole.

 

Il personaggio di “Azzurra” ed elogio ai fans

Attualmente Francesca Chillemi ha ripreso a lavorare sul set di “Che Dio Ci Aiuti 6″. Ci racconta del personaggio “Azzurra” da lei interpretato, è stato creato assieme ai registi e agli sceneggiatori esattamente dieci anni fa, quando aveva 25 anni. Apparentemente frivolo  e superficiale lo ama perché è un personaggio complesso dalle molte sfaccettature la cui frivolezza cela la sofferenza legata a eventi dolorosi che ha subito. L’attrice racconta che Azzurra è parte di lei, la definisce una maschera ovvero l’occasione per concedersi momenti di libertà e frivolezza. Afferma ancora di apprezzare il fatto che molte ragazze le rimandano di rivedersi nel personaggio da lei interpretato: “Essendo spontaneo, libero, dice quello che pensa, alla fine ha un grande cuore”. Grazie a questo personaggio l’attrice ci svela che possiede tantissimi fans che le “riempiono le giornate e si sente in un certo qual modo fortunata”

C’è un aspetto che vorresti cambiare del tuo personaggio?

 Francesca Chillemi avverte : “Azzurra non  si deve toccare ! Si deve lasciare cosi, quest’anno cambierà tanto. Per quanto riguarda il suo percorso ci sarà un grande salto in avanti. Manterrà sempre la sua peculiarità, anche se non ci nasconde che ricoprirà un ruolo totalmente diverso”.

Hai mai avuto un momento nel quale hai pensato di mollare?

“Il lavoro di attrice è un continuo “esame”, è un continuo sali e scendi, un continuo esporsi, dover accettare dei giudizi e delle critiche, come lavoro da svolgere le ricorda la scuola. Bisogna lavorare molto psicologicamente – afferma – cercando di non rimanere demoralizzati dall’insuccesso per un provino. Nei confronti del pubblico, poi, le persone dello spettacolo hanno un potere davvero importante: Prima di essere pubblicato  un contenuto  deve essere analizzato bene. Bisogna cercare di comunicare determinati valori e cercare di svolgere un ruolo da mediatori”. I social vengono apprezzati molto da Francesca Chillemi, “vanno utilizzati mantenendo il privato a parte,  bisogna mandare dei messaggi sani, con un concetto di semplicità e quotidianità”.

C’è un regista con il quale ti piacerebbe lavorare?

Un regista con il quale avrebbe il piacere di  lavorare a livello internazionale è Tarantino. Per altro ammira l’ondata di ricrescita a livello cinematografico e di serie televisive italiane, questa cosa la rende molto orgogliosa dell’Italia, ed essendo in molti e ricchi di talento le risulta difficile sceglierne uno in particolare nell’ambito italiano.

 

 

 

 

 

About Noemi Dessì

Ho 21 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Mi piace ascoltare musica,leggere, guardare film e serie TV.....ma sopratutto scrivere!

Controlla anche

Festival Skepto torna con 80 film al Teatro Massimo

Get Widget La bellezza è negli occhi del pubblico. Sono gli occhi del pubblico, che …