Janas
“Muri di Sardegna, luoghi e opere della Street art”

“Muri di Sardegna, luoghi e opere della Street art”

Unica Radio Podcast
"Muri di Sardegna, luoghi e opere della Street art"
/

Il 20 agosto 2020 in tutte le librerie uscirà il libro scritto da: Barbara Catte, Gianfranca Loi e Ivana Salis.

Giovedì 20 agosto, tutti i sardi e tutti coloro che amano la Sardegna, hanno un appuntamento da non perdere in libreria. Sarà in vendita il nuovo libro: “Muri di Sardegna, luoghi e opere della Street art”. Il libro di 424 pagine è pubblicato dalla Dario Flaccovio editore ed è stato scritto dalle seguenti autrici: Barbara Catte, Gianfranca Loi, Ivana Salis e il coordinamento editoriale è curato da Elisabetta Borghi.

La Sardegna non è solo sinonimo di coste incantevoli, natura incontaminata, archeologia e arte.
Nelle principali città, come Cagliari Sassari Oristano e Nuoro, ma anche nei centri urbani del territorio, recuperati ad un uso consapevole delle tradizioni, spiccano opere d’arte urbana sulle pareti delle abitazioni e degli edifici pubblici.

Metterle insieme non è stato facile, oltre che ricerca per dare memoria a opere effimere, che se catalogate e analizzate dal punto di vista sociologico e semiotico, rappresentano una mappa socio-culturale di riti, presenze sul territorio e modi differenti di viverlo. Questo, prova a fare “Muri di Sardegna” (Dario Flaccovio Editore), la prima guida alle opere murali dell’Isola a cura dell’associazione culturale Asteras.

Una guida per la Sardegna

“Abbiamo intrapreso il progetto della guida – raccontano i membri dell’associazione – con l’obiettivo di mettere in luce la portata di questa peculiarità del paesaggio urbano ed extraurbano della Sardegna: si tratta di un immenso patrimonio visuale costantemente mutevole che rappresenta un vero unicum”.

Abbiamo intervistato Ivana Salis, presidente dell’Associazione Asteras a tal proposito. Alla domanda “Muri di Sardegna, luoghi e opere della Street Art”: Essenzialmente quale è stata la fonte che ha ispirato la creazione di quest’ opera? Perché la Street Art? La Dott.essa Salis ha risposto in modo chiaro e preciso

La Sardegna e la storia dei suoi muri

“La Sardegna, come tutti sanno sanno dal 1968 accoglie opere murali. Grazie ad una grandissima invenzione di Pinuccio Sciola, che ha fatto diventare il paese di San Sperate, il paese – museo. Da quì tanti altri comuni hanno sposato quest’ iniziativa. […] Sino ad oggi, quando dagli anni duemila, abbiamo assistito piano piano a quella che oggi abbiamo definito Street Art. Quindi abbiamo cominciato a vedere sui muri della nostra isola, opere a firma di grandi artisti, che si muovo sul piano nazionale ed internazionale.

Ecco perché abbiamo pensato che una guida, oggi nel 2020 fosse necessaria, per raccordare la fase storica del muralismo in Sardegna e quella contemporanea”.

Ivana Salis è la presidente dell’Associazione culturale Asteras (Associazione Territorio e Arte in Sardegna) di Cagliari, che opera in Sardegna nell’ambito dei beni culturali e delle arti visive. È composta da storici dell’arte e da fotografi che hanno un consolidato percorso lavorativo nel settore. 

La stessa presidente sottolinea – Asteras è un’ associazione culturale nata nel 2018 […] Sono nati altri progetti come mostre d’arte contemporanea, attività didattica e ovviamente abbiamo in programma altre attività, che valorizzano il patrimonio culturale e la divulgazione –

La Sardegna ha bisogno di questi progetti, di queste guide e di queste Associazioni, poiché non è un mistero che la nostra isola è davvero ricchissima di cultura e tradizione. In 424 pagine le nostre autrici hanno riassunto la meravigliosa Sardegna e la sua particolarissima Street Art.

Segui gli aggiornamenti su Unica Radio

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Alessandro Podda

Alessandro Podda
Laureando in scienze della comunicazione presso la facoltà agli studi di Cagliari. Forte interesse per il giornalismo, spettacolo, musica e sport.

Controlla anche

molentargius

Alla scoperta dell’oro bianco di Molentargius – Le Saline

Al fine di incentivare la ripresa delle attività educative, ludiche e ricreative dei bambini e …