Alexa Unica Radio
Barumini celebra Raffaello con una mostra multimediale

Barumini celebra Raffaello con una mostra multimediale

Barumini accoglie il “Principe delle Arti”: tra videoarte e critofilm, una mostra innovativa omaggia il grande maestro a 500 anni dalla sua scomparsa

 

Un inedito “critofilm” di Carlo Ludovico Ragghianti del 1948 dedicato a Raffaello e alla Deposizione sarà proiettato in esclusiva a Barumini. L’ occasione per farlo sarà la mostra “Raffaello_Princeps_Immagini e Immaginario di Raffaello Sanzio”.  L’esposizione, inaugurata il 23 Luglio 2020 nelle sale del Centro di promozione e comunicazione “G.Lilliu”, rimarrà aperta fino al 31 dicembre 2020. Il critofilm di Ragghianti é tra i primissimi esempi di critica storico-artistica in forma di film.

Un’esperienza multi-sensoriale

Il percorso multimediale si snoderà attraverso installazioni, video immersivi, stampe digitali delle opere a dimensione naturale ad altissima definizione, stampe in 3D di progetti architettonici. In particolare si potranno ammirare capolavori come “San Sebastiano”, “Visione di Ezechiele”, “Ritratto di Agnolo Doni” ad altissima definizione. Inoltre, il celebre dipinto “La Fornarina” verrà tradotto attraverso un algoritmo in paesaggi sonori con un mp4 di tre minuti. Lungo l’itinerario ci si potrà immergere tra le atmosfere rinascimentali con la ricostruzione di uno studio d’artista del ‘500 a cura dell’Accademia di Belle Arti di Sassari. Un film a ciclo continuo rievocherà poi le vicende biografiche di Raffaello raccontate dal Vasari.

Il coraggio di ripartire

Tra suggestioni visive e contenuti ad alta tecnologia, la mostra multimediale consentirà soprattutto ai cittadini e agli studenti della Sardegna di confrontarsi con il genio di Raffaello . Complice sarà “uno storytelling innovativo e stimolante”, spiega all’ANSA il curatore Sebastiano Deva, consulenza scientifica di Monica Alderotti. “Abbiamo voluto omaggiare Raffaello attraverso metodologie innovative – conferma il sindaco di Barumini e presidente della Fondazione Emanuele Lilliu – che mettono in totale sicurezza i nostri visitatori”.

About Sara Ludovica Pala

Irriducibile esteta, innamorata di tutto ciò che sia estro e bellezza, vado per mostre, concerti e librerie a scovare i mille volti dell'espressione artistica; appassionata di musica, Mi affascinano i generi e gli stili più avanguardistici, e così via al noise-rock, all'art-rock e a qualsiasi autore "di nicchia" (ma poi si ritorna sempre ai mitici Beatles!). A parte il mio lato un pò radical-chic, sono infatti anche una molto pop: mi piace lo sport, Battisti e la vita all'aria aperta.

Controlla anche

La bugia pt 2

Alghero: inaugurazione della mostra di Roberto Masia

Casa Manno e Fondazione di ricerca Giuseppe Siotto inaugurano la mostra fotografica La bugia parte …