Alexa Unica Radio
Clue di Lucrezia Maimone

“Clue” di Lucrezia Maimone debutta ad Assemini, oggi 25 luglio alle 21 nel giardino di Cocchiville

La nuova edizione di “Clue” della regista e coreografa Lucrezia Maimone, spettacolo di danza, arte circense e teatro fisico, debutterà presso il “Giardino di Cocchiville” ad Assemini, oggi 25 luglio ore 21.00

Il 25 luglio debutta la nuova edizione di “Clue”, spettacolo di danza, arte circense, teatro fisico e musica dal vivo. Regia e coreografia di Lucrezia Maimone: anteprima della XIII edizione della rassegna internazionale Logos/Cortoindanza di Tersicorea.

Teatro danza, arte circense, teatro fisico, musica dal vivo. Oggi 25 luglio 2020 in scena alle 21.00 presso il “Giardino di Cocchiville” di Assemini. La nuova edizione di “Clue” – danza in situ – costruzione di una drammaturgia per orti e giardini: con la regia, coreografia e ideazione di Lucrezia Maimone. Un sodalizio tra arte e natura che vede l’abbattimento dei limiti fisici del teatro.

Anteprima della XIII edizione di Logos/Cortoindanza, diretta da Simonetta Pusceddu per Tersicorea, e che proseguirà con gli appuntamenti della programmazione estiva, dal 23 agosto al 29 settembre, a Cagliari.

“Clue” una tavola imbandita…

Clue” è una tavola imbandita in un salone in stile vittoriano. Dove la tavola è colma di frutta ed oggetti quotidiani e rimanda ad una cena che si è svolta in un passato remoto. I commensali sono i fantasmi di una famiglia allargata della borghesia ottocentesca che rivivono nella memoria dell’unico superstite, il maggiordomo. I personaggi si aggirano nell’ambiente rendendo fisiche queste memorie. Essi raccontano tramite i vari linguaggi del corpo, della musica, della danza, l’amaro passato che li lega a questa casa. E nello stesso tempo presentano al pubblico chi erano e che relazioni avevano fra di loro. Il maggiordomo, personaggio cardine, ancora una volta servirà i suoi antichi padroni, accompagnando il pubblico alla scoperta del mistero che vi è dietro la vicenda.

“In “Clue” decliniamo la parola saziandoci di gesti e sguardi, atti e musiche che giungono da luoghi remoti, di passaggi e partenze per altri immaginifici universi”. Così spiega il suo lavoro Lucrezia Maimone. Una Creazione che è capace di intrecciare vari linguaggi artistici, e risultato dell’incontro tra diversi artisti di provenienza sarda, nazionale e internazionale e che costituiscono il collettivo “Gli Erranti” nato nel 2018. E Le cui radici risalgono al 2016 grazie al progetto di formazione artistica “Cantieri itineranti” di Tersicorea.

Gli interpreti

Interpreti: Ado Sanna, Alessio Rundeddu, Amedeo Podda, Gerardo Gouveia, Davide Vallascas, Elie Chateignier, Elisa Zedda, Francesca Assiero Brà, Francesca Re, Ivonne Bello, Lucia Paglietti, Sara Perra, Sara Vasarri; al violino: Elsa Paglietti; fotografia: Federica Peach; disegno luci: Tommaso Contu; produzione: Tersicorea in collaborazione con Zerogrammi con il sostegno di Regione Sardegna e MIBACMinistero per i Beni e le Attività Culturali.

 

 

About Antonio Aversano

Nato a Calasetta vivo a Cagliari da diversi anni, ho una laurea in Economia e Commercio ma mi sono sempre piaciute le materie storiche ed archeologiche, per questo dal 2017 sono iscritto alla facoltà di Studi Umanistici in Beni Culturali e Spettacolo. Il mio hobby preferito dopo lo studio è il trekking.

Controlla anche

Corto Maltese verso nuove rotte

Get Widget Dal 6 Agosto la mostra di Hugo Pratt al Palazzo di Città di …