Janas
calcio collaborazione

Calcio: Torres punta sui giovani, intesa con Brigata Sassari

Collaborazione per promuovere attività sportiva

Il mondo del pallone sassarese riparte dai giovani e accosta i vessilli rossoblù della Torres ai principali simboli della città e del territorio. E lo fa per mettere radici solide e dare gambe alle sue ambizioni.
Pochi giorni fa l’accordo per la collaborazione con la scuola calcio algherese di Antonello Cuccureddu. Icona del calcio sardo, bandiera della Juventus e della Nazionale che a Sassari ha mosso i suoi primi passi. A pochi giorni dall’accordo la società di via Coradduzza rilancia. Dall’intesa stretta un anno fa con l‘Asd Esercito Brigata Sassari nasce la prima Accademia della Torres. Il patto è stato siglato dal presidente della Torres, Salvatore Sechi, con Massimiliano Mangatia, presidente della Asd Brigata Sassari.

La collaborazione

Da qualche anno l’Esercito ha consentito alle caserme italiane di costituire delle associazioni sportive dilettantistiche aperte al pubblico. Il 152/o Reggimento della Brigata Sassari ha colto l’occasione per fondarne una. Per poter aprire le strutture sportive della caserma Conzaga ai giovani attraverso attività sportive e formative. Così l’anno scorso è nato “Storia e Sport”, progetto di avvio della collaborazione tra Brigata Sassari e Torres. In poche parole il progetto vuole promuovere l’attività sportiva del calcio soprattutto tra i giovani. Per poter entrare in contatto con due realtà identitarie di Sassari: la Brigata e la Torres. 

L’Accademia

“Siamo felici che la collaborazione con la Torres prosegua – dice Mangatia – Siamo cresciuti in modo inaspettato e ora miglioriamo. E lo facciamo diventando Accademia della Torres. Confermandoci punto di riferimento in città grazie alle nostre strutture e all’ingresso in società di nuove figure, professionali e formate”. “È la prima Accademia della Torres; ma ce ne saranno altre in città e non solo – assicura Sechi. I presìdi rossoblù sul territorio consentiranno alle scuole calcio affiliate di avere un canale diretto con la società, la squadra, i tecnici e lo staff. L’obiettivo è far crescere più ragazzi possibile sotto le insegne della Torres”.  
 

About Isabella Elaine Alexandra Farigu

Isabella Elaine Alexandra Farigu
Nata in Germania da madre tedesca e padre italiano, sono arrivata in Sardegna all'età di tre anni. Subito dopo il diploma mi sono trasferita a Londra dove ho lavorato nel settore ristorativo per dieci anni. Svariate stagioni estive le ho passate lavorando a Ibiza, Barcellona, Amburgo.. Ho una grandissima passione per i viaggi, i libri e gli animali.

Controlla anche

glass 1497227 1920

Cultura e cittadinanza attiva come strumento chiave di lotta alla criminalità organizzata

Cultura e cittadinanza attiva come strumento chiave di lotta alla criminalità organizzata. Sarà questo il …