Alexa Unica Radio
Fase 3: Sardegna, resta obbligo registrazione per chi arriva

Fase 3: Sardegna, resta obbligo registrazione per chi arriva

Cagliari 16 Luglio – Rimane l’obbligo di registrazione per chi arriva in Sardegna in aereo o traghetto.

Secondo l’ordinanza adottata dal presidente della Giunta Christian Solinas, i collegamenti aerei e marittimi da e per l’Isola già consentiti sono prorogati al 31 luglio 2020. Tutti i soggetti che intendono imbarcarsi su linee aeree o marittime dirette in Sardegna sono tenuti a registrarsi prima dell’imbarco.

Dovranno utilizzare l’apposito modello da compilare e inviare esclusivamente per via telematica nell’ambito dei procedimenti digitali dello sportello unico dei servizi della Regione Autonoma della Sardegna. Il tutto dovrà essere in conformità a quanto indicato nella sezione “Nuovo Coronavirus” della home page del sito istituzionale (www.regione.sardegna.it). Oppure mediante l’applicazione “Sardegna Sicura”, scaricabile dagli app-store per sistemi operativi iOS e Android.

Ciascun passeggero dovrà presentare la ricevuta di avvenuta registrazione con la carta d’imbarco e un documento d’identità. Resta poi l’obbligo di sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. Con l’ordinanza è consentito il traffico merci e il traffico passeggeri sulla rotta Santa Teresa di Gallura – Bonifacio. Novità anche sul fronte del trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano. L’ordinanza numero 35 prevede la possibilità di ritornare a occupare il 100% dei posti a sedere in pullman, autobus, treni, metro, taxi.

Con il provvedimento è anche ripristinata la programmazione ordinaria dei servizi, ad esclusione di quelli scolastici. Le disposizioni riguardano anche i collegamenti con le isole di San Pietro, La Maddalena e Asinara. Le aziende di trasporto dovranno comunque continuare a monitorare le domande di mobilità secondo le modalità richieste dalla direzione generale dei Trasporti alla quale dovranno essere puntualmente inviati i dati sul monitoraggio.

About Isabella Cau

Ho ripreso l'Università nel 2017 dopo diverse esperienze lavorative. Studiando ho avuto modo di aprire nuovi orizzonti e ho riscoperto l'amore per i viaggi. Negli ultimi anni ho viaggiato tantissimo, ho girato circa 10 città diverse. Adoro Firenze e vado almeno una volta l'anno, è il mio posto felice. Amo i gatti, non potrei vivere senza di loro.

Controlla anche

Notturni contemporanei

Concerto Notturni Contemporanei

Get Widget I Musei Civici di Cagliari, in collaborazione con il Conservatorio di Cagliari G.P. …