Alexa Unica Radio
mattarella

Giornata del rifugiato, Mattarella: più impegno anche dall’Ue

Un appello all’Unione Europea affinché rafforzi il suo impegno nelle politiche di gestione dei flussi migratori. A lanciarlo è il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato. “La nostra azione di protezione e assistenza” nei confronti dei migranti “non può deflettere o indebolirsi – afferma il capo dello Stato Mattarella – ma deve, anzi, rafforzarsi, con l’elaborazione di un nuovo corso dell’Unione europea in materia di migrazioni e asilo, nel segno di un più incisivo e condiviso impegno comune”.

Sul tema, oggi, si è espresso così Papa Francesco: Nei profughi e negli sfollati è presente Gesù, costretto, come ai tempi di Erode, a fuggire per salvarsi”, ricorda infatti il vescovo di Roma, che poi continua: “Nei loro volti siamo chiamati a riconoscere il volto di Cristo che ci interpella. E allora saremo noi a ringraziarlo per averlo potuto amare e servire”.

Il tutto correlato dall’hashtag #WorldRefugeeDay ed un cuoricino colorato.

I monumenti di cinque città si illumineranno stasera e altri eventi accompagneranno la Giornata del Rifugiato. Nell’occasione, l’Unicef sollecita più garanzie e più inclusione, mentre l’Oms chiede che nei campi sia tutelato il diritto alla salute. Interviene anche la Cgil ricordando i 5000 minorenni stranieri non accompagnati presenti in Italia.

APPROFONDIMENTO

La sanatoria migranti accelera. Ora le domande sono trentamila

DI ALESSANDRA ZINITI

Per il presidente “l’impatto della pandemia” aggrava ancor di più “la critica condizione di quanti, a causa di conflitti o per la violazione di diritti fondamentali, sono costretti a fuggire dal proprio Paese”. Per questo l’Italia deve rimanere fedele alla sua vocazione di Paese accogliente: “L’Italia- aggiunge- mostra continuamente e con senso di responsabilità la sua vicinanza a coloro che affrontano tali drammatiche vicende, offrendo accoglienza e protezione. La nostra attiva partecipazione al primo Forum Globale dei Rifugiati costituisce una concreta testimonianza”.

APPROFONDIMENTO

Sanatoria a ostacoli per i migranti “Costretti a pagare o restiamo invisibili”

DI KARIMA MOUAL

“Il fenomeno delle migrazioni- dice ancora il capo dello Stato- conta su un approccio italiano basato su strumenti importanti quali il programma nazionale di reinsediamento e i corridoi umanitari per rifugiati particolarmente vulnerabili, privi della protezione statale del paese d’origine e colpiti in misura considerevole dalle restrizioni determinate dall’attuale emergenza sanitaria”.

APPROFONDIMENTO

Decreti Salvini, pressing Pd, no dei 5S. Scontro sulla sicurezza

DI GIOVANNA CASADIO

Mattarella conclude ringraziando le forze dell’ordine: “Rivolgo un sentito ringraziamento alle donne e agli uomini delle Forze dell’ordine e delle amministrazioni dello Stato e a tutti gli operatori che forniscono i servizi necessari a garantire protezione internazionale a chi ne ha diritto. In questo sforzo si contraddistinguono anche le Organizzazioni Internazionali -e specialmente l’Alto Commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati- cui l’Italia assicura il massimo sostegno in coerenza con la propria storica vocazione multilaterale”.

About Markitto

Marco Melis, in arte Markitto, nato a Cagliari il 4 maggio 1992. Studente di Beni culturali e spettacolo. Dj a 360 gradi da più di dieci anni, con un unico amore, passione e stile di vita: la Musica.

Controlla anche

Barumini

A Barumini la giornata distrettuale della Cultura

Get Widget Mostre, gastronomia e visita notturna al sito di Su Nuraxi Sabato 23 aprile …