Alexa Unica Radio
maialetti sardi

Mercato maialetti: rischia il crollo in Sardegna

Liberi e Uguali ha presentato una mozione  che impegna il presidente della Regione e gli assessori dell’Agricoltura e della Sanità a mettere in campo misure a favore delle aziende

 

Dopo quarant’anni di peste suina e dieci di divieto di esportazione, il mercato dei maialetti in Sardegna rischia il crollo a causa dell’emergenza coronavirus.

Il mercato dei maialetti è legato per il 70% al comparto turistico

Il mercato dei maialetti è legato per il 70% al comparto turistico, uno dei più colpiti con la chiusura di ristoranti, agriturismi e strutture ricettive. Il crollo dei consumi ha determinato un ribasso del prezzo della carne dei maialetti da latte sino a tre euro al chilo, la metà rispetto al costo dell’anno scorso.

Liberi e Uguali ha appena presentato una mozione (prima firma del consigliere regionale Eugenio Lai), che impegna il presidente della Regione e gli assessori dell’Agricoltura e della Sanità a mettere in campo misure per consentire alle aziende di proseguire le proprie attività.

Tra queste: lo sblocco in tutto il territorio nazionale dell’esportazione delle carni suine sarde, l’anticipo alle aziende di tutti i contributi disponibili, come quelli previsti dalla misura quattordici del Psr ( Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sardegna), per il benessere animale, compresi gli incentivi, supportando in questo modo la vendita dei maialetti.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

L M 0533

Spettacolo del rapper Kento “Talkin’ Rap – l’incendio brucia ancora”

Get Widget Ultimi posti disponibili per lo spettacolo del rapper sabato 26 novembre, a partire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *