Alexa Unica Radio
Denunce Coronavirus divieti

Coronavirus: scattano le denunce per chi non rispetta i divieti

Centinaia di casi di denunce in tutta Italia

Nonostante il nuovo decreto del Governo per contrastare il diffondersi del Coronavirus sia ancora più restrittivo, sono molti i “furbetti” e le conseguenti denunce non hanno tardato per chi non ha rispettato le regole.

Raffiche di controlli a Cagliari negli ultimi tre giorni: oltre 4000 tra persone ed esercizi pubblici infatti sono stati controllati dalle forze dell’ordine. Per 40 è scattata la denuncia.

Trenta persone sono state denunciate mentre pranzavano in un ristorante a Sternatia
, nel Leccese, per festeggiare un compleanno, violando le prescrizioni per contenere il contagio da coronavirus. A Bologna sono una quarantina le persone denunciate.
Tra loro ci sono dieci uomini che giocavano a basket, di età compresa fra i 19 e i 44 anni, e otto persone beccate in un bar di Castenaso impegnate in una sfida a scopone scientifico ai tavolini del locale.

In Sicilia, a guardare la spiaggia, l’emergenza pare lontana. Seduti su una panchina, uno accanto all’altro, con le mascherine a guardare il mare. O sdraiati sugli scogli, anche in costume da bagno, a prendere il sole, che splende e fa salire la temperatura a 22 gradi.
A Ramacca, sempre nel Catanese, due coniugi hanno organizzato una festa di compleanno in una tavernetta pubblica. A interromperla sono arrivati i carabinieri: per la coppia e per i loro 16 invitati sono scattate le denunce.

Arriva invece dall’Abruzzo la prima denuncia per una “bufala” sul coronavirus lanciata sui social. A finire nelle maglie della giustizia, con una denuncia per procurato allarme, è stata una donna residente a Villalago, nell’Aquilano.
Nei giorni scorsi, la donna, in un post pubblicato su Facebook, aveva scritto che nel vicino paese di Anversa degli Abruzzi ci sarebbe stato un caso di coronavirus. Notizia totalmente inventata.

About Alessandro Mura

Ragazzo col pallino dell'estetica che adora: viaggiare, film, musica, videogiochi e le mangiate esagerate con gli amici.

Controlla anche

vaccinazione

Fake news e vaccini: un pericolo da non sottovalutare

Get Widget Il problema di un’informazione scorretta non riguarda solo il covid, ma anche altre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.