Unica Radio Skill Alexa
Pioggia CO2 riscaldamento globale

Il controllo della CO2 e le precipitazioni nel Mediterraneo

Stabilizzare il CO2 in atmosfera avrebbe un effetto benefico sulle piogge

Lo studio è condotto da Giuseppe Zappa del Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna (Cnr-Isac) insieme all’Università di Reading ed all’Imperial College di Londra.
Pubblicato sulla rivista Pnas, lo studio rivela nuovi meccanismi con cui il cambiamento climatico influenza regioni caratterizzate da clima mediterraneo.

Precedenti studi e osservazioni hanno evidenziato che quasi tutte le regioni a clima mediterraneo tendono a divenire meno piovose per via del riscaldamento globale. I climi mediterranei (estati calde e secche) sono particolarmente vulnerabili ad un calo nella precipitazione invernale.
La rapidità con cui l’aumento di gas serra tende ad influenzare il clima delle regioni mediterranee ha finora ricevuto poca attenzione.

“Ogni volta che della CO2 viene immessa in atmosfera”, spiega Zappa, “ questa inizia ad influenzare il clima, ma la risposta climatica evolve su diverse scale temporali. Quindi ci sono aspetti del cambiamento climatico che si manifestano in modo lento e continueranno a svilupparsi per secoli, come l’innalzamento dei mari. Altri, invece, sono rapidi e possono essere controllati rapidamente stabilizzando le concentrazioni di COin atmosfera.”

La nuova ricerca, attraverso l’analisi di simulazioni di modelli di clima, mostra che la riduzione delle piogge nel Mediterraneo ed in Cile avviene rapidamente. “Questo implica”, prosegue Zappa, “che stabilizzare le concentrazioni di gas serra avrebbe come immediata conseguenza fermare calo delle precipitazioni”.

I modelli climatici mostrano che il riscaldamento superficiale dell’oceano non è omogeno, ed alcune aree si scaldano più rapidamente di altre. Gli aspetti più rapidi del riscaldamento oceanico rendono i climi Mediterranei meno piovosi.

Ridurre le emissioni di gas serra ha quindi un effetto anche nell’immediato, oltre che nel lungo termine, per la precipitazione delle regioni Mediterranee. Questo si aggiunge ai benefici di una rapida riduzione delle emissioni di CO2 discussi nel rapporto speciale del IPCC del 2018.

About Alessandro Mura

Alessandro Mura
Ragazzo col pallino dell'estetica che adora: viaggiare, film, musica, videogiochi e le mangiate esagerate con gli amici.

Controlla anche

Clima

Clima: Legambiente e Croce Rossa insieme per l’ambiente

Legambiente e la Croce Rossa Italiana rinnovano il loro rapporto di collaborazione. Mettendo in campo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *