Alexa Unica Radio
CALDO RECORD

Caldo record in Antartide: raggiunti i 20,7 gradi

Temperature così alte nel Polo Sud non erano mai state registrate: superati per la prima volta i 20 gradi

Sono temperature sorprendenti quelle registrate dal ricercatore brasiliano Carlos Schaefer in Antartide. Nella stazione di monitoraggio situata sulla Seymour Island, è stato rilevato il dato record di 20,75 gradi centigradi per il continente dell’emisfero australe della Terra. Prima d’ora la temperatura più calda era stata misurata nel gennaio del 1982 sulla stazione di Signy, dove il termometro aveva raggiunto i 19,8 gradi centigradi.

Numeri che però secondo Schaefer non devono allarmare eccessivamente: “Il dato non fa tendenza dal punto di vista del cambiamento climatico perché si tratta solo di un caso isolato”. A contribuire al record avrebbe infatti contribuito anche l’effetto di venti discendenti da un rilievo montuoso presente nella zona. Tuttavia una temperatura tanto mite sui ghiacci non può che contribuire ad alimentare il dibattito sull’emergenza del clima.

Proprio pochi giorni fa un iceberg di oltre 300 chilometri quadrati si è staccato da un ghiacciaio dell’Antartide dividendosi in frammenti enormi. A documentarlo sono state le immagini riprese dalla coppia di satelliti spaziali Sentinel-1 del programma Copernicus, gestito dall’Agenzia spaziale europea (Esa). In circa un anno sono state catturate ben 57 immagini radar per la ricostruzione del processo che ha generato il distacco della grande massa di ghiaccio. Dati allarmanti emergono poi dal report dell’Organizzazione metereologica mondiale (Omm), secondo cui le temperature medie del continente ghiacciato del Polo Sud sono aumentate di almeno 3 gradi negli ultimi cinquant’anni.

Greenpeace ha invece denunciato il preoccupante calo di presenze di pinguini in Antartide. Secondo Frida Bengtsson, a capo di una spedizione scientifica dell’associazione ambientalista, occorre sottoscrivere un nuovo trattato globale che permetta di tutelare almeno il 30 per cento degli oceani dagli impatti delle attività umane.

About Simone Cadoni

Classe 1993. Giornalista pubblicista, ha conseguito la laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. Dai tempi dell'università collabora con Unica Radio, per cui si occupa della produzione di articoli e interviste.

Controlla anche

Siccità, disponibilità acqua -19% negli ultimi 30 anni

Get Widget Siccità in Italia: l’Ispra rileva un trend negativo nei valori di disponibilità d’acqua …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.