Janas
staminali

Staminali, il polmone ora respira autonomamente

Il polmone di un bimbo di quasi 4 anni, affetto da una malattia respiratoria rara degenerativa, è stato rigenerato con l’infusione di mesenchimali (un tipo di cellule staminali).

Trattamenti staminali

A ideare il protocollo, già applicato sugli adulti, è stata Gloria Pelizzo, primario di Chirurgia pediatrica dell’ospedale Buzzi di Milano. Grazie a questa terapia il piccolo può respirare autonomamente quasi tutto il giorno.

Il trattamento, applicato per la prima volta al mondo in ambito pediatrico in Italia, è ancora in fase sperimentale e a breve partirà il secondo ciclo di trattamento.

Rivoluzione clinica

Si tratta di un progetto di studio di medicina rigenerativa e chirurgia sviluppato con l’Università di Milano e che ha ricevuto il consenso dell’Agenzia italiana del farmaco.

Il bambino siciliano ha ricevuto la prima infusione di staminali all’ospedale Di Cristina di Palermo nel 2019 e ora si prepara ad affrontare il secondo ciclo di terapia al Buzzi. Ha vissuto fino a due anni e mezzo in ospedale. “Adesso – ha spiegato Pelizzo – può respirare senza l’aiuto del respiratore per 20 ore al giorno, mentre prima ne dipendeva totalmente”

Uno sviluppo, questo, che garantisce ampi margini evolutivi. L’analisi e utilizzo delle cellule staminali è in continuo sviluppo e offre un importante spiraglio per il futuro della medicina. Questo grazie anche ai numerosi campi clinici di applicazione.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Daniele Toxiri

Daniele Toxiri
Nasce a Tortolì ma vive a Cagliari da 5 anni, appassionato di calcio, giornalismo sportivo e cinema. Studente iscritto alla facoltà di Lingue e Comunicazione di Cagliari.

Controlla anche

Fet Open: al via i laboratori formativi

Al via il laboratorio di progettazione Fet Open nel quadro dell’European Innovation Council di Horizon …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *