Alexa Unica Radio
FONNI

La chiesa di San Giovanni Battista di Fonni cerca fondi

Una mostra fotografica farà da cornice, domenica 2 febbraio a Fonni, alla presentazione del sito web aperto per la donazione di fondi per la ristrutturazione della chiesa di San Giovanni Battista

La mostra sarà incentrata sulla festa di San Giovanni caratterizzata soprattutto per il tradizionale “Su Cohone de Vrores”, pane votivo unico in Sardegna, farà da cornice domenica 2 febbraio a Fonni alla presentazione del sito https://www.sangiovannibattistafonni.com, aperto a supporto della sottoscrizione indetta dal Comitato San Giovanni 2019 per finanziare il restauro della chiesa parrocchiale dove è in corso un intervento di conservazione e la costruzione di un moderno oratorio nella ex Poa
o ex Casa del Clero (https://www.ortobene.net/chiesa-riaprire-appello-anche-agli-emigrati/).

L’iniziativa per la chiesa di Fonni è organizzata proprio dal Comitato per i festeggiamenti di San Giovanni , che si appresta a concludere il suo mandato, e in particolare dal Cassiere (il Priore) Raffaele Maloccu che ha voluto il sostegno, anche con una campagna informativa sul progetto in corso finanziato, con oltre mezzo milione di euro dalla Conferenza Episcopale Italiana, con i fondi dell’8Xmille, il concorso di Regione Sarda (120mila euro) e Comune di Fonni (50mila): l’appuntamento è per le ore 17 nel centro di aggregazione sociale “Don Graziano Muntoni” dove saranno esposte le fotografie di Gianfranco Guria, Lidia Lai, Patrizia Masuri Emilio Melis e Tore Murroccu.

Gli stessi artisti animeranno con le loro riflessioni il dibattito coordinato dal direttore de L’Ortobene Michele Tatti che prevede, tra gli altri, gli interventi della sindaca Daniela Falconi, del parroco don Antonello Solinas, del cassiere Raffaele Maloccu e del web master e curatore del sito Antonio Cirotto.

Si ricorda che le donazioni per concorrere alle spese dei lavori che saranno convogliate nel conto corrente della parrocchia, possono avvenire direttamente dal sito (seguendo le istruzioni) con carta di credito o prepagata oppure mediante bonifico all’apposito iban.

Le offerte effettuate potranno sfruttare i benefici fiscali, grazie alla ricevuta, inviata via mail, per ciascuna donazione.

 

About Giulia Mannu

Nasce a Nuoro nel 1997. Dopo aver conseguito la maturità scientifica nel 2016, comincia a studiare presso la facoltà di Scienze Economiche Giuridiche e Politiche di Cagliari, intraprendendo l'indirizzo di Scienze Politiche.

Controlla anche

Addio al catalogo Ikea

Addio al catalogo di Ikea, la prima copia 70 anni fa

Addio al catalogo di Ikea che dopo 70 anni va in pensione. Per lasciare spazio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *