Alexa Unica Radio
movimento autonomo delle donne

Inaugurazione mostra fotografica permanente: Ti riconosci?

Mostra fotografica permanente sul femminismo cagliaritano degli anni ’70: Ti riconosci? Scatti di Marisa Lallai

 

Venerdì 20 dicembre, alle h. 18.30, nella Biblioteca del Centro di Documentazione e studi delle donne in via Falzarego 35 a Cagliari, verrà inaugurata la Mostra fotografica permanente sul femminismo cagliaritano degli anni ’70.

 La mostra sarà visitabile a partire dal 7 gennaio 2020 nei nuovi orari di apertura della Biblioteca

Me G V h. 9.00-13.00 / Ma G h.16.00-20.00

 Progetto espositivo Daniela Zaccolo, realizzazione Giorgio Puddu

 Sito CDSDonne  qui

Con il contributo dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna

 Riconoscersi è rivedersi, vedersi oggi e nominare chi c’era, è sapere di essere state femministe e di esserlo ancora 50 anni dopo, per portarne la memoria viva, anche prendendo atto di quanto la strada per la libertà delle donne sia lunga. E’ ritrovarsi per moltiplicare le voci e le forme di lotta.

La mostracurata dal Centro, avrà carattere permanente grazie alla donazione, da parte di Marisa Lallai, di numerose foto in bianco e nero che documentano alcuni significativi momenti di lotta delle donne cagliaritane negli anni ’70, come il corteo organizzato dai gruppi femministi nel ’76 per l’aborto libero e gratuito e il sit-in del ’78 contro la violenza sui corpi delle donne.

Dopo la pubblicazione di Memorie del movimento delle donne degli anni ’70: contributi per una storia del femminismo in Sardegna (CUEC, 2012), che ha attinto alle fonti soggettive delle memorie individuali, il Centro di Documentazione e Studi delle Donne ha acquisito il materiale fotografico tratto dall’archivio di Marisa Lallai per dare un nuovo contributo alla ricerca documentale sul tema.

Con l’occasione il Centro promuove una raccolta partecipata di materiale documentale di vario tipo degli anni ’70 e ’80 (foto, volantini, locandine, ritagli di giornale…) per un’ipotesi progettuale di catalogo digitale collettivo; a questo scopo sono in via di definizione le modalità per la raccolta e la digitalizzazione dei materiali che ci verranno messi a disposizione.

About Giannalisa Giorri

Nata e vissuta a Cagliari, laureata in Giurisprudenza e attualmente studentessa del 3 anno del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione a Cagliari. Amante dello sport, della natura e degli animali. Appassionata di cinema e di fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.