Alexa Unica Radio
medea kali

“Medea Kalì”, un grido di tutte le donne

La rassegna curata dalla compagnia Akròama affianca storia e quotidianità con un’opera ”Medea Kalì” firmata da Laurent Gaudé per la regia Beno Mazzone.

Giovedì 12, venerdì 13 e sabato 14 dicembre, alle 21, il Teatro delle Saline – piazzetta Billy Sechi n. 3/4, Cagliari – ospita “ Medea Kalì ”, opera di Laurent Gaudé, per la regia di Beno Mazzone. Lo spettacolo della “Stagione del teatro contemporaneo 2019/20viene portato in scena dal Teatro Libero di Palermo.

Lo spettacolo esalta la qualità artistica e organizzativa del percorso creato dal Teatro stabile di innovazione Akròama nella pregiata struttura delle Saline.

La trama. Il mito di ”Medea Kalì” riscritto da Gaudé che la trasporta in India, tra intoccabili e nuovi poteri. Una nuova divinità della morte, della danza, e dell’amore. Una ferita aperta che lascia credere alla sua propria follia.

Laurent Gaudé si impossessa del mito di Medea e la riscrive nel 2003. Racconta la storia di una donna in tutta la sua forza poetica, alle radici del tempo, fra Occidente e Oriente.

Ridà a Medea una nuova origine, l’India, un nuovo popolo, la casta degli intoccabili e dei nuovi poteri.

Diventa la dea della morte, della danza e dell’amore. Ribattezzata Medea Kalì, ritorna a Corinto parecchi anni dopo la sua fuga, più ubriaca di vendetta e d’amore che mai, per il suo ultimo viaggio.

Medea Kalì è una ferita aperta nell’amore, che lascia credere alla sua propria follia, e alla sua fuga nell’inspiegabile, l’inviolabile, l’insostenibile, l’innominabile per una ricerca di pace. Diviene un’ombra luminosa creata dalla potenza suggestiva delle parole.

Ci permette di entrare nell’intimità di una figura antica ma risolutamente attuale. È un grido di donna che attraversa i secoli per farci riflettere e dar luce al nostro vivere attuale, con tutti i possibili riferimenti alle storie di cui sono piene le cronache.

Lo spettacolo. Medea Kalì, di Laurent Gaudé. Traduzione e regia Beno Mazzone. Con Viviana Lombardo. Voce di Alessandro Vella. Musiche di Antonio Guida. Costumi della sartoria Teatro Libero. Luci di Gabriele Circo e Fiorenza Dado.

About Mattia Tatti

Nasce a Cagliari nel 1995. Dopo aver conseguito la maturità nel 2015, comincia a studiare presso la facoltà di Beni Culturali e Spettacolo di Cagliari, intraprendendo l'indirizzo in Spettacolo. Appassionato di cinema e fotografia;

Controlla anche

concerto

Concerto al Bastione di Saint Remy,”Il suono della luna”

Get Widget In occasione della mostra “Galileo Galilei – Misurare l’infinito” allestita negli spazi della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.