Alexa Unica Radio
enrico pau

Radio documentario sul regista sardo Enrico Pau

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Radio documentario sul regista sardo Enrico Pau
/

Enrico Pau racconta la sua esperienza con il cinema

Enrico Pau è uno dei cinque registi sardi intervistati durante il workshop di critica cinematografica in ambito radiofonico rivolto ai giovani, e tenutosi a Sant’Antioco dal 3 all’8 dicembre.

In occasione del festival del cortometraggio Passaggi d’Autore – Intrecci mediterranei, giunto alla XV edizione, è stato portato avanti un progetto sul cinema sardo che ha visto la realizzazione di cinque radio documentari.

In uno di questi, Enrico Pau si è raccontato sviluppando una narrazione sul cinema in grado di aiutare tanto i giovani quanto i meno giovani ad avere un quadro più preciso su una realtà spesso percepita come inavvicinabile.

L’Accabadora (2015) e Jimmy della collina (2006) sono ricordati come due dei suoi maggiori successi, ma anche La volpe e l’ape (1996) – il cortometraggio che ha consacrato il suo ingresso nel mondo cinematografico – è un lavoro che gli ha regalato notevoli soddisfazioni.

Pau è un regista che approda al grande schermo solo dopo varie sperimentazioni in ambito teatrale: esperienze determinanti che l’hanno aiutato a comprendere come il linguaggio dell’audiovisivo si adattasse in realtà molto meglio alla sua indole.

Nel corso di una storia che pare durare da tutta una vita, non sono state poche le difficoltà incontrate, alcune delle quali sicuramente legate alla condizione di insularità. Ma, come ci insegnano gli addetti ai lavori, difficile non vuol dire impossibile.

Non sono mancate considerazioni sul cinema sardo e nazionale, sul futuro dell’audiovisivo e su come esso sia molto cambiato nel corso degli ultimi anni, specie grazie agli sviluppi tecnologici che hanno cambiato radicalmente il modo di fare cinema. Pau ha inoltre riservato parole confortanti, di speranza e fiducia, sul lavoro portato avanti dalle nuove generazioni.

ASCOLTA IL PODCAST!

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Giulia Sanna

Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

giovani filmaker

Martis diventa set per giovani filmmaker

72 ore per scrivere, dirigere e montare un cortometraggio Le bellezze del comune di Martis, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *