Alexa Unica Radio
SPOPOLAMENTO

Co-creazione di valore, turismo e spopolamento, se ne parlerà da Hubinsula

Co-creazione di valore, turismo e spopolamento, se ne parlerà mercoledì 27 novembre negli spazi Hubinsula.

Co-creazione di valore, turismo e spopolamento: sviluppo turistico diffuso, sostenibile e collaborativo.  Quali strategie e reti di attori per rivitalizzare le aree interne? Se ne parlerà mercoledì 27 novembre a partire dalle ore 17.15 negli spazi Hubinsula, coworking e incubatore lanciato dalla società Abinsula in viale Umberto 24c. La partecipazione è gratuita, i biglietti sono disponibili su www.eventbrite.it. Evento organizzato insieme a Eager.

Gli interventi

Interverranno Alessio Neri, responsabile Sardegna Associazione Startup Turismo, Giuseppe Melis Giordano, professore associato di Economia e Gestione delle Imprese dell’Università di Cagliari, Silvia Murruzzucultural project manager presso il Consorzio di Centri d’Arte e Musei Camù e consulente per la progettazione di Imago Mundi Onlus, Moreno Frau, ricercatore esperto di strategie di marketing, Mario Paffi, presidente Viseras, Silvia Di Passiocommunity manager SpopLab-Nughedu Santa Vittoria, Paola Serrittu, co-fondatrice e project manager LandWorks, Antonio V. Sotgiu, co-ideatore del progetto Foghíles-Semestene e Maurizio Orgiana, fondatore della rete Tourism Under 40.

Le tematiche

Seconda meta europea dopo la Spagna, l’Italia ha nel turismo un affare da 42 miliardi di euro e 94 milioni di turisti. Enit fotografa la situazione, ne offre un quadro complessivo molto positivo e in crescita mettendo però anche in luce le disparità territoriali. Infatti due terzi della spesa sono concentrati in 5 regioni mentre in alcune città il rapporto tra turisti e residenti supera il 66%. 

Il turismo low cost dal canto suo ha permesso di aumentare i numeri assoluti di un settore che vale quasi il 6% del Pil ma ha aggravato il fenomeno del cosiddetto overturism.

L’ overturism ovvero il turismo di massa mordi e fuggi, ha pesanti impatti ambientali e sociali. In tutto questo le aree interne rimangono spesso fuori o ai margini delle rotte turistiche più battute, aggravando di riflesso il declino economico e conseguentemente il fenomeno dello spopolamento.

D’altro lato si moltiplicano le esperienze di sviluppo locale dal basso, capaci di mobilitare nuove energie e riattivare il tessuto economico locale attraverso il coinvolgimento di Istituzioni, imprese, Associazioni e comunità locali, approccio funzionale alla realizzazione di progetti capaci di implementare nuovi modelli di sviluppo turistico diffuso e sostenibile. 

Nel corso dell’evento saranno condivisi con la platea casi concreti relativi a progetti capaci di creare  occasioni di crescita territoriale e sociale.

Si spazierà da “Monumenti Aperti”, che coinvolge una sessantina di comuni sardi, a casi più specifici come Mamoiada, Semestene, l’Argentiera e Nughedu Santa Vittoria. Saranno inoltre analizzate le buone prassi territoriali in modo da valutare la replicabilità dei modelli.

About Chiara Porru

Nata a Cagliari, dopo aver lavorato per 4 anni nel mondo della comunicazione e innovazione torna all'Università per completare il suo percorso di studi in Lingue e comunicazione e riscoprire le sue passioni per la scrittura, la musica e la fotografia.

Controlla anche

Aspal in tour per far incontrare aziende e disoccupati

Get Widget Aspal: sei tappe per preparare appuntamenti di lavoro in autunno. Imprenditori e disoccupati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.