Alexa Unica Radio
SABRINA VARANI

Presentazione di “Pagine Nascoste” di Sabrina Varani

Venerdì 15 novembre alle 19 al Circolo del cinema Laboratorio28, in via Montesanto 28 a Cagliari, all’interno della rassegna A casa loro. Percorso cinematografico nei colonialismi del passato e del presente, prosegue Inconscio Italiano, breve ciclo di incontri per conoscere, ripensare e discutere il colonialismo italiano e i suoi lasciti. L’iniziativa vedrà ospite lo storico Alessandro Pes che introdurrà la visione del documentario Pagine nascoste di Sabrina Varani (Italia 2017, 83′). Seguirà la discussione del film con il pubblico. 

Il documentario “Pagine nascoste” verrà presentato da Alessandro Pes. 

Alesandro Pes

ricercatore e docente presso l’Università di Cagliari, si occupa di ricerca sulla storia del fascismo, del colonialismo e della decolonizzazione; in particolare le sue ricerche si focalizzano sulle dinamiche storiche legate alla formazione della cultura coloniale nelle società contemporanee. Ha pubblicato come autore e/o curatore: L’Africa orientale italiana nel dibattito storico contemporaneo (2007); La costruzione dell’impero fascista. Politiche di regime per una società coloniale (2010); Mare nostrum: il colonialismo fascista tra realtà e rappresentazione (2012), Quel che resta dell’impero. La cultura coloniale degli italiani (2014).

Il film

All’origine del nuovo romanzo che la scrittrice Francesca Melandri sta preparando, vi è l’urgenza personale di fare luce sulla propria figura paterna. Francesca è a conoscenza dell’adesione giovanile del padre al regime fascista. Tuttavia, dai racconti familiari, sa anche che Franco, come molti, ha subito una profonda conversione antifascista durante la guerra, in particolare di fronte alla tragedia della campagna di Russia. In cerca di risposte, la scrittrice si avventura in un’indagine lunga cinque anni che dalle carte in archivio la conduce in Etiopia, ed elabora le sue conoscenze in una narrazione complessa, che intreccia il nostro passato coloniale con l’Italia intollerante e razzista di oggi, facendo dolorosamente emergere i nostri legami culturali con quell’ideologia violenta, mai realmente debellata alla radice, che, come un fiume carsico, vediamo riemergere nel nostro presente.

Il programma

Il ciclo Inconscio italiano si concluderà martedì 19 novembre alle 20.30 con l’incontro tenuto da Gianmarco MancosuCostruzione dell’immaginario coloniale: La propaganda nei filmati dell’Istituto Luce.  Domenica 24 novembre alle 18 si terrà la presentazione del libro Consigli per essere un bravo immigrato di Elvira Mujcic, in collaborazione con il Festival Letterario Entula, curato dall’associazione Lìberos; dialogheranno con il pubblico l’autrice e Mamadou Mbengue, operatore culturale.

Il percorso della rassegna

Il percorso proposto mira ad approfondire aspetti diversi di ciò che storicamente viene definito “colonialismo: lo “sguardo coloniale” si costruisce in un rapporto di dominazione materiale sull’altro, al servizio della quale agisce una costante rimodulazione del mondo “a propria immagine” che giustifica culturalmente il progetto di conquista ed istituisce una barriera irriducibile tra chi guarda e chi è guardato, tra chi agisce come soggetto storico e chi “è agito” come oggetto espositivo prima, poi suddito, infine bisognoso e necessitante dei cosiddetti aiuti. È lungo questa trama di relazioni, che riguarda interessi economici e politici tanto quanto l’immaginario, che si dipana il filo della rassegna, lungo la quale vengono approfonditi tre momenti in particolare: il colonialismo italiano, il postcolonialismo, il neocapitalismo estrattivista. Parallelamente viene innestata una riflessione critica e aperta con chi parteciperà (come ospiti e come pubblico) sullo “sguardo” ovvero un percorso critico e di decostruzione di quell’altra forma di dominio che è stata e continua ad essere la rappresentazione dell’altro a nostro uso e consumo.

Come partecipare

L’ingresso a tutte le iniziative è libero con tessera annuale 2019 del Circolo del Cinema FICC Laboratorio Ventotto. La tessera ha un costo di 5€, ridotti a 2,50€ per studenti e studentesse, precari/e, disoccupati/e, giovani sotto i 30 anni.

Ad ogni proiezione seguirà la discussione.

Per info:

www.laboratorio28.it

e.mail: [email protected]

FB: Circolo del Cinema LaboratorioVentotto

About Alessia Sanna

Nata a Cagliari ma vive a Pula. Diplomata in lingue presso il liceo "Eleonora d'Arborea" di Cagliari e attualmente studentessa di Scienze della Comunicazione all'Università di Cagliari. Cantante e amante della musica, ha partecipato a concorsi ed eventi musicali noti in Sardegna. Appassionata dei social media, giornalismo e spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *