Alexa Unica Radio
longevità

Università di Cagliari, dibattito su longevità e invecchiamento

Lunedì 18 febbraio il convegno multidisciplinare sull’invecchiamento di successo con relatori provenienti da tutta Italia

Si terrà lunedì 18 febbraio dalle 9.30 nell’Aula Specchi della Facoltà di Studi Umanistici una giornata di studio sull’invecchiamento di successo organizzata da Maria Pietronilla Penna, ordinario di Psicologia Generale e docente di Psicologia dell’Invecchiamento dell’ateneo cagliaritano.

Il progressivo incremento degli anziani nel mondo e l’individuazione di cinque aree di estrema longevità, le cosiddette Blue Zones, di cui la Sardegna fa parte, mettono in luce l’importanza dell’individuazione dei fattori che contribuiscono ad invecchiare bene. Data la complessità del fenomeno, nel corso dell’incontro, l’invecchiamento di successo sarà analizzato da una prospettiva multidisciplinare, grazie al contributo di diversi esperti provenienti da diverse università italiane noti nel panorama nazionale e internazionale per il loro impegno nella ricerca con gli anziani.

Nello specifico, aprirà l’incontro il neuroscienziato dell’Università di Cagliari Giovanni Biggio, che delineerà le caratteristiche neurobiologiche del cervello nelle ultime fasi del ciclo di vita. Quindi interverranno Rossana De Beni, ordinario di Psicologia Generale dell’Università di Padova e presidente della Società Italiana di Psicologia dell’Invecchiamento, che presenterà le evidenze sperimentali più recenti sull’importanza degli interventi psicologici rivolti alle persone longeve, quindi Fabio Lucidi, ordinario di Psicometria all’Università Roma Sapienza e presidente della Società Italiana di Psicologia della Salute, che enfatizzerà il contributo del supporto psicologico per la salute dei caregiver delle persone malate del morbo di Alzheimer.

A seguire Alessandro Antonietti, ordinario di Psicologia Generale dell’Università Cattolica di Milano, spiegherà l’importanza della flessibilità cognitiva per la vita quotidiana dell’anziano.

La seconda parte dell’incontro sarà dedicata alla rassegna degli studi condotti in Sardegna sui fattori bio-psico-sociali e motori che contribuiscono all’invecchiamento di successo. In particolare, interverranno Massimiliano Pau, Luigi Minerba, Donatella Petretto, Carmelo Masala e Chiara Fastame, docenti dell’Università di Cagliari, e Giovanni Mario Pes dell’Università di Sassari, che ha coniato l’espressione Blue Zonedella longevità. I ricercatori faranno il punto della situazione sui contributi sperimentali che nel corso degli ultimi anni hanno analizzato i markers bio-meccanici e psico-sociali che favoriscono l’invecchiamento sano dei sardi. Chiuderà l’incontro Roberto Pili in rappresentanza della Comunità Mondiale della Longevità.

La giornata di studio è aperta a studenti, ricercatori e alle diverse figure professionali che lavorano con gli anziani.

About Simone Cadoni

Classe 1993. Giornalista pubblicista, ha conseguito la laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. Dai tempi dell'università collabora con Unica Radio, per cui si occupa della produzione di articoli e interviste.

Controlla anche

Cagliari nonnina

Cagliari, nonnina compie 108 anni: la più longeva in città

Get Widget Pergamena e medaglia del Comune per Speranza Aresu Ha superato due guerre mondiali, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.