Alexa Unica Radio
carla onni

Al My Mask danza e musica contro violenza su donne

Paura, disorientamento, segregazione, isolamento, dipendenza, costrizione, fragilità, impotenza al May Mask con la danzatrice Carla Onni

Stati emotivi tradotti attraverso il linguaggio del corpo in coreografie e immagini teatrali in “Da ora in poi”. Uno spettacolo-denuncia su un tema di strettissima attualità: la violenza sulle donne. Andato in scena al My Mask di Cagliari, ha raccolto applausi e consensi e suscitato commozione da parte del pubblico. In scena la danzatrice Carla Onni, che firma anche la coreografia, sottolineata dalle musiche originali e i video di Silvia Corda.

Due artiste, dunque, sul palco a disegnare un affresco di immagini sonore e coreografiche. “La danza è un linguaggio che lavora sullo stato percettivo ed emozionale ha la capacità di suscitare emozioni, veicolare un messaggio forte e sensibile come questo”.

Il movimento si fa dinamico per abbattere gli stereotipi creati dalla cultura patriarcale: la Madonna simbolo di purezza e santità, Eva, simbolo del peccato originale, la madre, simbolo della casa e dell’accudimento familiare. Icone frutto di un progetto sociale di dominanza maschile. In “Da ora in poi” danza e musica diventano atto creativo che ricompone e cura le ferite. Un omaggio alla forza vitale delle donne che in qualsiasi circostanza trovano la forza di rimettersi in piedi, pronte a una nuova rinascita.

Carla Onni

Formazione Nel 2009 consegue un Master in coreografia presso la London Contemporary Dance School, The Place, di Londra. Nel 1996 consegue il Diploma di Laurea in danza contemporanea alla School for New Dance Development di Amsterdam. Fondamentali nella sua formazione sono Julyen Hamilton e Ornella D’Agostino. Studia con: Katie Duck, Nancy Stark Smith, Mark Tompkins, Kirstie Simson, Donald Fleming e Lauren Potter. Ha danzato Italia, Olanda, Austria, Germania, Svizzera, Spagna, Inghilterra e Croazia. . Creazione 2011 crea In the middle of nowhere con Giacomo Calabrese, il contrabbassista Adriano Orrù e l’attore Fabio Marceddu e In un’aria diversa con le musiciste Silvia Corda e Sandra Giuralongo (Cagliari Festival DanzainMovimento 2011) 2010 crea NORMA col compositore Reynaldo Young (Festival Autunno danza e Festival Internazionale Nuova Danza 2010) e CORPOFORTE con la musicista Silvia Corda (Festival Mostr’Arti 2010) 2009 crea Embodied, Robin Howard Dance Theatre, Londra e Eyes Never Stop Ever, festival Resolution 2009, The Place, Londra. 2008 crea About desire,The Place 2007 crea con Rita Spadola Da lì a qui mostrato a Cagliari a MIT 2008. 2006 Fragile, con Giacomo Calabrese, Milano al festival Uscite D’Emergenza 2008 e in tour in Sardegna con Isola in Festival 2008. Dal 2000 al 2004 collabora con l’associazione Caranas 108 di Rita Spadola , e insieme creano Lacrime di Vetro, e Dove posso posare il mio viso? presentati a Festival quali: Contaminazioni 2000 (Cada Die Teatro) a Cagliari, Aprile non dormire 2000 (Time in jazz) a Berchidda, Teatri90 a Milano, Premio Scenario 2001 a Bagnacavallo (Ravenna), Differenti Sensazioni 2004 a Biella (Stalker Teatro), La donna crea 2006 ad Ascona, Svizzera (Teatro del Gatto). Dal 2004 collabora con Giacomo Calabrese, con cui oltre Fragile ha realizzato le performance d’improvvisazone P.O.P e Ex-tended.

Direzione artistica Dal 1999 è fondatrice e direttrice artistica dell’associazione improvvisaMente con cui organizza i progetti internazionali di ricerca, formazione e produzione sulla danza contemporanea ATTRAVERSO IL CORPO (2010), la Vetrina di Danza Contemporanea DANZA IN TRANSITO (2009), il progetto Il Corpo Pensante (2008) e il progetto Extended–Il Corpo e lo Spazio ( 2007). . Insegnamento Dal 1998 tiene laboratori di danza contemporanea e corsi di composizione e improvvisazione. Nel 2009 insegna durante il programma Easter Dynamics a The Place, London. Nel 2010 tiene un laboratorio permanente di danza e ricerca sul corpo presso l’Università degli Studi di Cagliari, Dipartimento di Antropologia Culturale della facoltà di Lingue e Letterature Straniere.

About Redazione

Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

danza

Stagione di Prosa e Danza 2021-2022 a Tempio Pausania

Stagione di Prosa e Danza 2021-2022 organizzata dal CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *