Janas
notturni di note

Martedì 31 luglio alle 21:30 cala il sipario su Notturni di note

Con i pianisti Egidio Loi e Francesco Ghiglieri martedì 31 luglio cala il sipario su Notturni di note, la rassegna oraganizzata dal Conservatorio di Cagliari, che ha come filo conduttore l’ispirazione notturna

Conservatorio “Giovanni Pierluigi da Palestrina”

Con i pianisti Egidio Loi e Francesco Ghiglieri martedì 31 luglio cala il sipario su Notturni di note, la rassegna oraganizzata dal Conservatorio di Cagliari, che ha come filo conduttore l’ispirazione notturna.

L’appuntamento è alle 21,30 nel cortile interno del Conservatorio (Parco della musica) dove la serata prenderà il via sulle note della celebre Sonata in fa minore op. 57 di Ludwig Van Beethoven, conosciuta come “Appassionata”, eseguita da Egidio Loi.

Salirà poi sul palco Francesco Ghiglieri che si misurerà con il Preludio e fuga in si bemolle minore BWV 867 di Johann Sebastian Bach, seguito da brani di Friederyk Chopin e Sergeji Rachmaninov, sino ad arrivare a brani da Musica Ricercata di György Ligeti, con cui si chiuderà il sipario sull’edizione 2018 di Notturni di note.

FOCUS: Chopin

Di Chopin diceva Berlioz: “Non ha un solo punto di somiglianza con nessun musicista di mia conoscenza”; e Schumann: “Chopin si riconosce perfino nelle pause”. Ha scritto Giorgio Pestelli: “Fra le misteriose componenti che cristallizzano in quel miracolo che è la musica di Chopin, è probabile che un tempo, come oggi, la nozione di quella originalità assoluta, di quella riconoscibilità immediata dipendesse dall’invenzione di un «canto» che nella voce aveva solo lontane ascendenze, un canto tanto originale che in realtà ha dovuto inventarsi da capo un suono tutto suo, la voce del pianoforte”.

continua su https://biografieonline.it/biografia-fryderyk-chopin

 

About Pasquale Mattu

Pasquale Mattu
Laureato in Lingue e Comunicazione a Cagliari e specializzando in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni a Urbino. Appassionato di advertising e marketing da tempo immemorabile, dipendente da musica, cinema e fotografia. Nel tempo libero ascolto metal, leggo, creo memes, guardo vecchi film e appena posso viaggio.

Controlla anche

sella

La leggenda della Sella del Diavolo

Secondo la leggenda il nome Sella del Diavolo è la conseguenza della battaglia che si consumò tra le forze del bene e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *