Janas
Sella del Diavolo

Visita al tramonto sulla Sella del Diavolo

Sabato 7 aprile passeggiata al tramonto sulla Sella del Diavolo, partenza dal parcheggio di Marina Piccola oppure da Calamosca alle 17.

Sandro Mezzolani e Angelo Pili organizzano per Sabato 7 aprile (dalle 17,00 alle 20,30) una visita all’imbrunire e una piccola cena nel rifugio escursionistico della Sella del Diavolo (Cagliari). Sarà l’occasione per vedere da vicino la Croce appena sistemata sul rilievo e per ammirare un magnifico panorama sulla città.

La visita si svolgerà solo con condizioni meteo favorevoli. La passeggiata è aperta a tutti e si svolgerà secondo un percorso facile e ad anello. Partenza dal parcheggio di Marina Piccola. Per chi ha difficoltà nell’affrontare la salita, seppure breve e facile, è programmato un percorso alternativo, con partenza da Calamosca sempre alle 17,00.

Il primo (solo per persone abituate a facili escursioni) partirà da Marina Piccola alle 17, condurrà alla Torre del Poetto e quindi al rifugio panoramico. Al rientro si passerà per Cala Mosca per poi arrivare a Marina Piccola, con il favore della luna piena. Il secondo percorso partirà da Cala Mosca alle 17 e salirà lungo il sentiero normalmente percorso fino al rifugio. Le passeggiate si concluderanno per le ore 20,30 circa.

Gli organizzatori non sono guide, non sono iscritti a nessun registro regionale. I partecipanti non sono coperti da assicurazione. È raccomandato presentarsi con un abbigliamento adeguato al periodo, indossare scarpe da trekking e portare una torcia/pila.

Contributo di partecipazione 5,00 euro solo adulti; minori e turisti sono graditi ospiti.

Per informazioni potete scrivere o chiamare:
Sandro Mezzolani – 335/6499233
Angelo Pili – 340/3602365.

About Luca Pinna

Luca Pinna
Studente di Scienze della Comunicazione, appassionato di calcio e viaggi. Musica, un po' di tutto ma generalmente commerciale.

Controlla anche

74e9bdb0a3bf5b715f7dd7ef33aa1137

Pranzo con politici, Procura Cagliari apre inchiesta

L’allegro convivio interrotto dalla Gdf in Sardegna, la vicenda in Procura. La Cgil: “Offesa ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *