Alexa Unica Radio

Unica News del 31 gennaio 2018 ore 12:00

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Unica News del 31 gennaio 2018 ore 12:00
/

Appuntamento con l’informazione di Unica News. Quattro appuntamenti quotidiani dal lunedì al venerdì alle ore 10,  12, 17 e 19 in onda su Unica Radio.

Spazio giornaliero dedicato alle ultime notizie del territorio, cronaca, cultura ed eventi culturali. Con Unica News rimani informato su quello accade intorno a te. Unica Radio racconta la città che cambia

In questo appuntamento con l’informazione:

  • Quattro indagati per l’incidente ferroviario nel milanese;
  • Camion dei rifiuti in fiamme a La Maddalena;
  • Travolto da un camion nella 131;
  • Vento positivo per il mercato del libro;
  • Arriva a Nuoro la compagnia catalana Agrupacion Senor Serrano;
  • Ragatzu è di nuovo di proprietà del Cagliari ma resta all’Olbia.

FOCUS: Daniele Ragatzu

Nato a Cagliari e fratello minore di Mauro Ragatzu (attaccante con un passato in Serie C), Daniele iniziò a giocare a calcio a quattro anni e mezzo in una formazione giovanile di Quartu Sant’Elena, la Ferrini Quartu,prima di passare nelle giovanili del Cagliari: viene aggregato alla prima squadra nella stagione 2008-2009, sotto la direzione del tecnico Allegri. Nella seconda parte del campionato trova spazio, ed il 1º marzo 2009, a 17 anni, esordisce in Serie A in Cagliari-Torino (0-0), sostituendo Matri. Realizza la sua prima rete in Serie A il 10 aprile, segnando all’85’ il gol del definitivo 2-1 nella sconfitta allo stadio Franchi contro la Fiorentina, appena due minuti dopo essere entrato in campo.

Nella stagione successiva realizza 2 gol in campionato. Il 3 aprile 2010 segna, al Sant’Elia contro il Milan, il gol del momentaneo 1-1 (partita finita poi 2-3). Si ripete il 16 maggio contro il Bologna. Nella stagione 2010-2011 segna il suo primo gol della stagione e il quarto con la maglia rossoblu sempre contro il Bologna il 6 marzo 2011, allo stadio Dall’Ara, per il momentaneo 1-2 (partita poi finita 2-2).

Il 18 luglio 2011 passa in prestito per un anno al Gubbio, in Serie B. Il 9 ottobre 2011 trova il suo primo gol con la maglia degli eugubini nella partita vinta per 2-1 contro la Nocerina. Conclude la stagione con 28 presenze e 1 gol in campionato retrocedendo. Nell’estate 2012 torna al Cagliari finendo fuori rosa.

Il 23 novembre 2012 l’agente del giocatore conferma l’avvenuta rescissione consensuale del contratto che legava Ragatzu al club sardo, con il quale non scende mai in campo nella stagione 2012-2013.

Il 22 dicembre 2012 firma un contratto con il Verona della durata di due anni e mezzo. Il 31 gennaio 2013 passa in prestito alla Pro Vercelli, con cui ha esordito il 2 febbraio nella gara persa per 2-0 contro il Livorno. Il 22 febbraio segna il suo primo gol con la squadra bicciolana, nella partita vinta per 2-1 contro il Bari. Conclude la stagione con 3 reti in 17 presenze. Scaduto il prestito fa ritorno al Verona, neo promosso in Serie A. Il 20 gennaio 2014 si trasferisce in prestito alla Virtus Lanciano.

Nella stagione 2014-2015 viene nuovamente tesserato per la Pro Vercelli tornata in Serie B: poco utilizzato nel corso della stagione, finisce ai margini della squadra per poi recedere dal contratto a fine stagione.

Il 24 agosto 2015 viene ufficializzato il suo passaggio al Rimini, in Lega Pro.La sua stagione termina anzitempo a causa di una frattura del perone rimediata il 17 gennaio 2016 durante il match casalingo contro il Tuttocuoio (0-0). Fino a quel momento era stato il migliore marcatore dei biancorossi, con 4 reti in 17 presenze.

A fine stagione, rimasto svincolato, firma in Lega Pro con l’Olbia. Il 29 gennaio 2018 viene acquistato dal Cagliari, che lo lascia però in prestito ai galluresi fino al 2019.[14]

Ha vestito la maglia della Nazionale Under-16 per 13 volte su 14 convocazioni segnando 6 gol. Inoltre ha giocato anche con la Nazionale Under-17 per 8 volte su 9 convocazioni segnando 3 gol.

Condotto da Andrea Ledda

ASCOLTA

About Redazione

Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.