Alexa Unica Radio
Jeffrey Dahmer: Criminal Nightmares 3

Jeffrey Dahmer: Criminal Nightmares 3

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Jeffrey Dahmer: Criminal Nightmares 3
/

Jeffrey Dahmer (West Allis, 21 maggio1960 – Portage, 28 novembre 1994) è stato un serial killer statunitense, noto anche come Il cannibale di Milwaukee o Il mostro di Milwaukee.

Chi è? Jeffrey Dahmer è responsabile di diciassette omicidi.  effettuati tra il 1978 e il 1991  con metodi particolarmente cruenti (contemplando atti di violenza sessualenecrofiliacannibalismo e squartamento), fu condannato nel 1992 alla pena dell’ ergastolo per poi essere ucciso, due anni dopo, da Christopher Scarver, un detenuto sofferente di schizofrenia.

Infanzia

Jeffrey Dahmer nacque il 21 maggio 1960 a  Milwaukee, nel Wisconsin, figlio primogenito di Lionel Harbert Dahmer (1936-), studente iscritto alla facoltà di chimica alla Marquette University di origini tedesche e gallesi, e Joyce Annette (nata Flint; 1936-2000), un’ istruttrice di telescriventi di origini scozzesi ed irlandesi.

Il primo

Nel 1978, subito dopo il divorzio dei genitori e in seguito al conseguimento del diploma della scuola superiore, Dahmer mise in atto il suo primo omicidio. La vittima fu Steve Hicks, un auto stoppista di diciannove anni. In quell’ occasione l’ assassino invitò il giovane nella casa dei genitori rimasta vuota. Poi gli offrì una birra. Ebbe con lui anche un rapporto sessuale e lo uccise colpendolo con un manubrio e soffocandolo. Successivamente smembrò il cadavere e ne nascose i pezzi in sacchi per l’ immondizia. Poi li seppellì nel bosco situato dietro la casa dei genitori.

Cattura

Jeffrey Dahmer

Il 22 luglio 1991, Dahmer invitò Tracy Edwards nella sua abitazione, dove gli somministrò una dose di sonnifero. Poi lo ammanettò a un braccio e lo costrinse a entrare nella stanza da letto. Accortosi della presenza di foto di cadaveri smembrati appese ai muri e di un odore insopportabile proveniente da un barile, Edwards colpì l’ aggressore. Fuggì poi dall’ appartamento. Lo fermò una pattuglia della polizia. Con la propria versione convinse gli agenti ad andare a controllare l’ appartamento di Dahmer.  Al suo interno del quale ritrovarono numerosi resti di cadaveri che aveva conservato nel frigorifero. Alcune teste e mani tagliate di netto all’ interno di pentole. Teschi umani dipinti. Peni conservati in  formaldeide e fotografie di cadaveri squartati.

Venne condannato all’ ergastolo e aggredito mortalmente in carcere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

https://www.unicaradio.it/wp/wp-admin/edit.php

About Stefano Conti

22 anni. Vive a Gonnosfanadiga. Studente di beni culturali presso l' università di Cagliari. Diplomato al liceo linguistico E. Piga di Villacidro nel 2017. Inizia li studi universitari nel 2017. Ama ascoltare musica, guardare serie tv, leggere, scrivere (ha pubblicato 7 delle sue poesie nella raccolta "Le tue parole 6" della casa editrice Pagine).

Controlla anche

Unica News del 22 marzo 2018 ore 10.00

Get Widget Appuntamento con l’informazione di Unica News. Quattro appuntamenti quotidiani dal lunedì al venerdì alle …