Alexa Unica Radio
We Live in Christmas

We Live in Christmas arriva a Donori

Giovedì 21 dicembre fa tappa We Live in Christmas  con La partenza di Giuseppe e Maria per Betlemme

Continua il percorso dell’Avvento in costume tradizionale sardo di ” We Live in Christmas – Su Nadale de sa Sardigna”, progetto ideato da Nicola Michele e dalla Compagnia Salto del Delfino giunto quest’anno alla sua seconda edizione. Giovedì 21 dicembre il cammino verso il Natale del Parteolla farà tappa a Donori, dove nella chiesa di San Giorgio Vescovo (inizio ore 19:30) andrà in scena la rappresentazione della partenza di Giuseppe e Maria per Betlemme. Nella piccola città della Palestina, racconta il passo evangelico, “andavano tutti a farsi registrare, ciascuno nella sua città. Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide, chiamata Betlemmeper farsi registrare”. In scena ci saranno ancora una volta Raffaele Chessa nel ruolo di Giuseppe e Stefania Pisu nel ruolo di Maria. I due attori saranno affiancati dal Gruppo Folk e il coro parrocchiale “Sa Defenza” di Donori e da Is Massaius de Santu Sidoru di Soleminis (tema culturale: i formaggi del territorio).

Il cammino dell’Avvento nel Parteolla continuerà venerdì 22 e sabato 23 dicembre Dolianova nella cattedrale di San Pantaleo con “Il viaggio e l’incontro con i contadini e gli allevatori” “L’arrivo a Betlemme e il rifugio nella mangiatoia”.

We Live in Christmas – Su Nadale de sa Sardigna” è realizzato con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna e il patrocinio dell’Unione dei Comuni del Parteolla e Basso CampidanoLa partecipazione agli eventi in cartellone è libera e gratuita.

LA CHIESA –  La Chiesa parrocchiale di Donori è dedicata a San GiorgioVescovo di Cagliari e patrono del paese. La costruzione risale agli inizi del XVII secolo, quando l’abitato di Donori venne rifondato a seguito di un’alluvione che distrusse il paese. La struttura ha subito nel corso del tempo modifiche ed ampliamenti. Originariamente l’edificio era ad unica navata con importanti contrafforti laterali, una cappella dedicata al patrono ed un piccolo presbiterio. La torre campanaria è oggi inglobata nell’edificio e presenta un orologio nella parte alta. La chiesa ha attualmente una navata centrale e sette cappelle laterali, quattro da un lato e tre dall’altro, ricavate tra i contrafforti e coperte con volta a botte, ad eccezione di quella di San Giorgio, che presenta una volta a crociera. Si possono osservare alcuni affreschi all’interno delle cappelle e piccoli bassorilievi inseriti negli apparati murari. La terza settimana di aprile si festeggia San Giorgio Vescovo, patrono di Donori. Le celebrazioni si svolgono con la processione e la sfilata in costume sardo, seguita da spettacoli musicali e fuochi d’artificio. La chiesa di San Giorgio è protagonista anche la terza settimana di settembre, durante le celebrazioni della Madonna de Sa Defenza. In tale occasione il simulacro della Santa, qui ospitato, viene portato in processione nella chiesa campestre a Lei dedicata, dove vi rimane per tre giorni prima di rientrare nella chiesa parrocchiale.

About Redazione

Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

fiorello

Fiorello presenta Fiorello 23 Luglio 2022

Get Widget Dopo aver attraversato l’Italia a suon di sold out nei teatri, ora Rosario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.