Alexa Unica Radio
Stefania Battarino intervistata: musicoterapia

Stefania Battarino intervistata: musicoterapia

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Stefania Battarino intervistata: musicoterapia
/

Stefania Battarino è stata intervista e ha spiegato il concetto di musicoterapia: ritiene che il corpo sia una partitura vivente

La protagonista

Diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Cagliari e poi laureata in Lingue e Letterature straniere.
Da 15 anni Stefania Battarino lavora presso il suo Studio di musicoterapia di Cagliari per il quale ha ottenuto inoltre un finanziamento.

Stefania battarino

Collabora da inoltre vent’ anni con enti pubblici, scuole primarie e secondarie, conservatori e università, associazioni e cooperative realizzando interventi di musicoterapia individualizzati per persone con disabilità e corsi di formazione. Da
anni è docente formatore presso il Master in counseling dell’ Aspic di Cagliari.
Ha insegnato tecniche di consapevolezza ed espressione corporea all’ Università di Cagliari , al Conservatorio di musica di Cagliari e, dal 2004 a oggi, presso il Conservatorio di Sassari.

La musicoterapia

Da tempo, è noto come l’ ascolto e l’ esecuzione di suoni e melodie possano agire sugli stati d’ animo e sulle emozioni, in virtù delle loro proprietà rilassanti o stimolanti. Tuttavia, più recentemente, l’ interesse scientifico si è concentrato sulla possibilità di sfruttare tale pratica come terapia complementare, in risposta a vari problemi.
La musicoterapia può migliorare la salute dei pazienti a diversi livelli, facilitando il raggiungimento degli obiettivi di trattamento. 

La musicoterapia umanistica

La Musicoterapia Umanistica utilizza la musica come mezzo terapeutico. Ciò per far ritrovare alla persona, il valore dell’ ascoltare se stesso e gli altri: la persona è parte attiva della terapia

Il musicoterapeuta è il facilitatore del processo di crescita. Un professionista che ha una formazione in musicoterapia unita ad una formazione musicale.

Possono fare quindi musicoterapia le persone di ogni età e per diversi motivi. Pluri handicap, sordità, cecità, sindrome di down, autismo, disturbi del linguaggio, problemi di apprendimento, sindromi varie, disturbi psichici, ansia e infine depressione. Nessuno escluso.

La musicoterapia si rivolge anche a persone che non hanno alcun disturbo. Anche infatti coloro che si trovano in situazioni di disagio legati agli eventi della vita o che desiderano fare un percorso di crescita personale o professionale. Un’ occasione interessante.

About Stefano Conti

22 anni. Vive a Gonnosfanadiga. Studente di beni culturali presso l' università di Cagliari. Diplomato al liceo linguistico E. Piga di Villacidro nel 2017. Inizia li studi universitari nel 2017. Ama ascoltare musica, guardare serie tv, leggere, scrivere (ha pubblicato 7 delle sue poesie nella raccolta "Le tue parole 6" della casa editrice Pagine).

Controlla anche

bambini classe 1 x janas

Janas le fate insegnano a parlare il Sardo

Versione “magica” del gioco dell’oca per scoprire cultura Isola download 1 Un lancio di dadi …