Alexa Unica Radio
Juventus

Gli Agnelli e la gestione della Juventus

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Gli Agnelli e la gestione della Juventus
/

In una panchina in Corso Re Umberto, uno dei viali nobili nel centro di Torino vi si ritrova un gruppo di amici uniti dalla passione per il football, quel gioco da poco “importato” dall’Inghilterra. In quella panchina nasce l’idea di fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere. I ragazzi studiano al Liceo Classico Massimo D’Azeglio, sono istruiti e il più grande tra loro non supera i 17 anni. Per questo il nome che scelgono, in latino, significa “gioventù”. Quel nome è Juventus. È il 1 novembre del 1897.

Il primo presidente della società è Eugenio Canfari, il primo campo è in Piazza d’Armi e la prima maglia è rosa. Con quella, nel 1900, la Juventus debutta in campionato. Tre anni dopo arriva il bianconero, importato da Nottingham e cinque anni più tardi, nel 1905, ecco il primo titolo italiano.

Prima gestione Agnelli

Il 1923 è un anno speciale: in Prima Squadra debutta Giampiero Combi, uno dei più grandi portieri di tutti i tempi, e, soprattutto, cambia la guida della società. Il 24 luglio l’assemblea dei soci elegge per acclamazione il nuovo presidente: il dottor Edoardo Agnelli, figlio del fondatore della FIAT. La squadra ha ora un campo tutto suo, in Corso Marsiglia. Le tribune sono in muratura e i tifosi aumentano giorno dopo giorno, grazie anche ai 6 scudetti conquistati.

La Juventus torna al successo dopo la Seconda Guerra Mondiale. Nel 1947, Giovanni Agnelli, figlio di Edoardo, tragicamente scomparso nel 1935 in un incidente aereo, diventa presidente della società, i cui campioni più rappresentativi sono adesso Carlo Parola, i danesi John Hansen e Praest e, soprattutto, Giampiero Boniperti. Arrivano, accolti da folle oceaniche di tifosi, gli scudetti del 1950 e del 1952. Nel 1954 Giovanni Agnelli lascia la presidenza, che l’anno dopo passerà al fratello Umberto. Un nuovo ciclo trionfale è alle porte: con l’arrivo di Omar Sivori e John Charles, la squadra bianconera conquista lo scudetto nel 1958, fregiandosi, prima società in Italia, della stella al merito sportivo per avere raggiunto i dieci titoli nazionali.

Seconda Gestione Agnelli

Con il suo arrivo Andrea Agnelli, figlio di Umberto, porta cambiamenti profondi in società, rinnovando la struttura dirigenziale e chiamando a dirigere l’area sportiva Giuseppe Marotta, che diventerà anche amministratore delegato. Dopo una prima stagione di assestamento, la Juve è pronta per tornare ai vertici. Per l’annata 2011/12 la squadra è affidata a una bandiera bianconera, Antonio Conte, e dal mercato estivo arrivano nomi importanti, come Lichtsteiner, Vucinic, Vidal e, soprattutto, Andrea Pirlo.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Nicola Saba

Mi chiamo Nicola e dopo il diploma magistrale ho intrapreso gli studi di Scienze della Comunicazione presso la Facoltà di Cagliari

Controlla anche

juve

La Juventus vince la Coppa Italia, Atalanta battuta 2-1

La Juventus si aggiudica la sua quattordicesima coppa grazie a Kulusevski e Chiesa La Juventus …