Unica Radio Skill Alexa
penicillina

Penicillina: sequenziato il genoma della muffa di Fleming

Il DNA del fungo originale da cui fu isolata la penicillina è stato confrontato con quello di versioni moderne, usate nella produzione di antibiotici.

Il genoma delle muffe che permisero a Fleming la scoperta della penicillina è stato per la prima volta sequenziato e confrontato con il DNA di due ceppi “moderni” di Penicillium. Impiegati per la produzione industriale di antibiotici. Dalla comparazione di queste sequenze genetiche, pubblicata su Scientific Reports, potrebbero emergere spunti interessanti per combattere l’antibiotico-resistenza, una delle principali minacce alla salute globale.

Un episodio ormai leggendario

Nel 1928, nel corso di alcuni studi sull’influenza presso la St Mary’s Hospital Medical School. Oggi parte dell’Imperial College London, il medico scozzese Alexander Fleming si accorse che una muffa si era accidentalmente sviluppata su una piastra di Petri che ospitava una coltura di staffilococchi. Attorno alla muffa era evidente un’area libera dai batteri.

Da queste osservazioni Fleming dedusse che la muffa, un fungo del genere Penicillium. Produceva una qualche sostanza dal potere battericida che chiamò Penicillina. Grazie al successivo lavoro del patologo australiano Howard Walter Florey e del biochimico di origine russa Ernst Boris Chain, nei primi anni ’40. La sostanza purificata e resa disponibile come antibiotico, una scoperta che avrebbe rivoluzionato la storia della medicina e ridotto la perdita di vite umane durante la Seconda Guerra Mondiale.

Una muffa vale l’altra

Ora un gruppo di scienziati dell’Imperial College London, del Centre for Agriculture and Biosciences International (CABI) e dell’Università di Oxford. Hanno estratto e sequenziato il DNA di una delle muffe originali di Fleming congelata viva decenni fa e conservata in una delle collezioni del CABI. Il codice genetico della muffa “capostipite” confrontato con quello di due ceppi di Penicillium usati negli USA per produrre antibiotici su scala industriale. Se infatti la penicillina di Fleming (prodotta dal fungo Penicillium notatum) aveva una resa piuttosto bassa. Perché di sviluppo lento e instabile, la scoperta negli USA di una muffa del melone capace di produrre sostanze antibiotiche in abbondanza, diede una svolta alla produzione di penicillina su larga scala.

 

Passaggi d'autore

About Francesca Dessì

Francesca Dessì
Ho 23 anni e una grande voglia di mettermi in gioco

Controlla anche

Sanità

Sanità: uso corretto antibiotici, campagna Aou Cagliari

Campagna sull’uso corretto degli antibiotici promossa dalla Regione, mercoledì depliant sui quotidiani sardi. Prosegue la …