Unica Radio Skill Alexa
Bambino Gesù – Tablet e ‘under 12’, i rischi per la salute

Bambino Gesù – Tablet e ‘under 12’, i rischi per la salute  

Gli esperti del Bambino Gesù consigliano sull’utilizzo dei dispositivi elettronici da parte delle nuove generazioni.

Smartphone e tablet, soprattutto per le nuove generazioni, rappresentano un modo ‘easy’ per esprimersi nella società. Ma l’utilizzo precoce, ovvero al di sotto dei 12 anni, aumenta il rischio di sviluppare disturbi come ansia, depressione infantile e maggiore impulsività. Il monito arriva dall’ultimo numero di ‘A Scuola di Salute‘. Si tratta del magazine digitale realizzato dall‘Istituto Bambino Gesù per la salute del bambino e dell’adolescente, diretto da Alberto Ugazio.

L’Osservatorio nazionale adolescenza ha condotto una ricerca sulla dipendenza creata dal loro utilizzo. Si è quindi dimostrato come la sovraesposizione sotto i 12 anni possa causare gravi conseguenze per lo sviluppo del bambino.

Si calcola che il 98% dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni possiede uno smartphone già a partire dai 10 anni. Inoltre, 3 adolescenti su 10 hanno utilizzato dispositivi di questo genere ben prima dei 12 anni.

Maggiore possibilità di sviluppare disturbi psicopatologici come depressione infantile e ansia, aumento dell’impulsività e diminuzione della capacità di autocontrollo, sono solo alcuni dei rischi che si possono correre in caso di utilizzo precoce. Il pericolo scende se i dispositivi si utilizzano sopra i 12 anni, ovvero quando inizia lo sviluppo cerebrale della corteccia pre-frontale che controlla gli impulsi e la consapevolezza delle conseguenze delle azioni proprie e degli altri”.

Per gli esperti del Bambino Gesù, quindi, sarebbe meglio utilizzare solo alcune App dedicate all’infanzia e gli e-book. Questo permetterebbe così da educare all’uso con gradualità, nell’attesa che arrivi l’adolescenza.

Rassegna Significante

About Letizia Gusai

Letizia Gusai
Appassionata di lettura e scrittura, sta terminando il suo percorso di studi in Beni Culturali e Spettacolo. Adora viaggiare e guardare film.

Controlla anche

didattica a distanza

Didattica a distanza e rischio sedentarietà per i ragazzi

Con l’aumento della didattica a distanza, l’Associazione Italiana Chiropratici lancia l’allarme e fornisce dei consigli …