Unica Radio Skill Alexa
Ora legale: chi l’ha inventata e perché?

Ora legale: chi l’ha inventata e perché?

La proposta di un cambio d’ora fu fatta la prima volta in Francia pochi anni prima della Rivoluzione Francese. Ma venne accolta solo nel Novecento, quando il risparmio energetico divenne una priorità.

Chi inventò l’ora legale?

Fu il famoso politico Benjamin Franklin ad avanzare a Parigi la proposta originale di un cambio d’ora. Nel saggio “Un progetto economico per diminuire il costo della luce” cercò una soluzione ad un problema che affliggeva sempre più le fabbriche nate dopo la Rivoluzione industriale.

Se la società agricola poteva infatti seguire i ritmi della natura, le fabbriche imponevano orari diversi. In alcuni mesi dell’anno, capitava che gli operai dormissero quando si poteva già sfruttare la luce del sole, mentre alla sera ci si trovava ad usare candele e lampade ad olio.

Non a caso, il motto di Franklin era: “Early to bed and early to rise, makes a man healthy wealthy and wise”. (Presto a letto e presto alzato, fan l’uomo sano, ricco e fortunato).

E, perché?

Per questo motivo Franklin propose di indurre le persone ad alzarsi prima al mattino. Lo fece tramite alcuni cambiamenti, come tasse sulle persiane, ritiro delle candele, proibizione della circolazione notturna, installazione di sveglie rumorose funzionanti con colpi di cannone. Nessuno prese sul serio il suggerimento di Franklin, finché nel 1907 l’inglese, William Willett, propose di attuarlo alla Camera dei Comuni. Dunque, nel 1916, in piena prima guerra mondiale, quando il risparmio energetico era importante, il sistema del cambio d’ora venne avviato, prima nel Regno Unito, ma anche in altri Paesi d’Europa, tra cui l’Italia.

Dopo alcune modifiche durante la Seconda Guerra Mondiale, la proposta del cambio dell’ora entrò in vigore con continuità nel 1966 e dal 1996 sì istituì un calendario comune europeo. 

Ma che cos’è l’ora legale? 

L’ora legale, introdotta in Italia nel 1966, è un sistema che permette di sfruttare al meglio le ore di luce durante tutta la bella stagione. Tra marzo e ottobre, infatti c’è a disposizione naturalmente più luce. Il sole, in questo periodo dell’anno, sorge prima (in Italia verso le 4:30) e tramonta più tardi (verso le 20). Spostando avanti le lancette di un’ora, le ore di luce coprono meglio le ore destinate alle attività umane, permettendo di fatto di godere di un’ora di luce in più alla sera.

Rassegna Significante

About Noemi Dessì

Noemi Dessì
Ho 21 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Mi piace ascoltare musica,leggere, guardare film e serie TV.....ma sopratutto scrivere!