Unica Radio App
Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Sanità Mentale

Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Sanità Mentale

Giornata Mondiale della Sanità Mentale, disturbi aumentati durante la pandemia. Mattarella: aiutare i più fragili è questo il suo appello.

Oggi si celebra la Giornata Mondiale della Sanità Mentale, e secondo una ricerca realizzata dall’Istituto Elma Research, in sei Paesi europei, e cioè, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Spagna, Polonia, il 58% dei cittadini ha avuto sintomi di disturbi psicologici con una durata maggiore di 15 giorni durante il lockdown.

giornaata mondiale della sanità mentale depressione tristezza solo

Sono diversi i sintomi citati:

  • insonnia, difficoltà a dormire o risvegli notturni;
  • mancanza di energia o debolezza;
  • tristezza o voglia di piangere;
  • paure e timori eccessivi;
  • mancanza di interesse o piacere nel fare le cose;
  • panico e attacchi di ansia.

La maggioranza dei cittadini europei ha riferito di aver avuto almeno due di questi sintomi. In Italia il 50% del campione afferma di aver avuto questi sintomi per la prima volta, mentre il 33% asserisce di aver avuto un peggioramento di sintomi già preesistenti.

Sul tema è intervenuto ed ha mandato un messaggio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “La Giornata mondiale della salute mentale costituisce l’occasione per riflettere sui bisogni delle persone più fragili”. Così il Capo dello stato che poi ha aggiunto: “La pandemia ha acuito la sofferenza delle persone affette da patologia psichica, spesso costrette a vivere lontano dalle proprie famiglie per ragioni terapeutiche, e che si sono trovate in alcuni casi ad affrontare in solitudine gli effetti della chiusura”.

E prosegue: “Un ruolo fondamentale per il supporto alle persone con malattia psichica continua a essere svolto dalle famiglie. Di frequente gravate di una gestione difficile dal punto di vista economico e relazionale. Diventa quindi importante il ruolo delle istituzioni, affinché nessuno venga lasciato solo. Sia permesso così a tutti di accedere all’assistenza più adeguata su tutto il territorio nazionale. Un’attenzione particolare deve essere destinata alla scuola e agli altri spazi educativi e relazionali. Essi vanno incoraggiati e sostenuti per creare reti e forme di integrazione tra le persone”.

Rassegna Significante

About Andrea Quartu

Andrea Quartu
Studio Scienze Della Comunicazione. Estremamente sopra le righe e appassionato di moda. Mi piace molto scrivere, ma ho sempre paura di sbagliare le virgole.

Controlla anche

Scuola: trasporti e orari, la Sardegna si attrezza

Scuola: trasporti e orari, la Sardegna si attrezza

Scuola: più bus per studenti ma quasi nessuno in classe dopo le 9 Alcune scuole …