Unica Radio Skill Alexa
ponte

Nuove tipologie di ponti: resistono a terremoti

Un modo di costuire: rinominato il ponte ibrido scorrevole-oscillante. Colonne e segmenti ispirati agli arti. Resiste ai terremoti 

Viene descritto un nuovo e probabilmente innovativo design per costruire ponti denominato “ponte ibrido scorrevole-oscillante”. Un nuovo studio apparso su Structure and Infrastructure Engineering e condotto da ricercatori della Texas A&M University e dell’Università del Colorado Boulder.
“I ponti, in particolare quelli nelle regioni ad alto sismico, sono vulnerabili ai danni. Infatti ad un certo punto avranno bisogno di riparazioni. Ma ora la domanda è che tipo di riparazioni dovrebbero essere utilizzate per diversi tipi e livelli di danno. Quale sarà il loro costo riparazioni e quanto tempo impiegheranno le riparazioni ?. Queste sono tutte incognite per i nuovi progetti di ponti”, spiega Petros Sideris, professore presso il Dipartimento di ingegneria civile e ambientale. “Abbiamo risposto a queste domande per un nuovo progetto di ponti utilizzando un approccio che viene utilizzato raramente nell’ingegneria strutturale”.

L’architettura di questo nuovo approccio si ispira agli arti e alle articolazioni del corpo. Ciò, per resistere quanto più possibile terremoti ma anche per ridurre i costi di riparazione a seguito di eventi di questo genere. Il ponte, infatti, si regge su diverse colonne e segmenti ispirati alle articolazioni e agli arti. Grazie a questo design, quando avviene un terremoto le “articolazioni” fanno sì che parte dell’energia scaturita dal movimento del terreno si diffonda mentre i segmenti-“arti” cominciano a muoversi leggermente scivolando e dunque non spezzandosi o piegandosi.

Si sono poi rivolti ad un team di esperti per capire le possibilità che un ponte del genere possa subire dei danni nel corso di un terremoto e per quantificarli. Nel corso dei test ponti con questa nuova struttura sembravano subire meno danni rispetto ai ponti costruiti con architetture tradizionali. Inoltre i danni che i nuovi ponti subivano risultavano riparabili in un tempo minore e senza strategie speciali per il restauro.

Rassegna Significante

About Roberta Dessì

Roberta Dessì
Sono una studentessa di Scienze della Comunicazione all'Università di Cagliari. Ho 21 anni e vivo a Cagliari. Mi piace studiare ma in particolar modo mi piacciono materie che riguardano la comunicazione pubblica, d'impresa e la pubblicità. Inoltre, in linea con il percorso di studi che ho scelto, seguo molto volentieri le lezioni sul marketing e la comunicazione. Non sto mai ferma e nel tempo libero mi piace fare sport, ascoltare musica o seguire serie TV e film. Adoro viaggiare e mi piacciono molto gli animali.

Controlla anche

Chi ha inventato il telecomando?

Chi ha inventato il telecomando?

All’inizio aveva il filo, poi una fotocellula che ogni tanto faceva le bizze. La svolta …