Unica Radio Skill Alexa
sessualità
Group of activists with holding hands protesting in the city. Rebellions doing demonstration on the street holding hands.

Giovani, sessualità, diritti e parità di genere

I giovani, evento online “Diregiovani”: studenti e studentesse propongono le loro idee su istruzione, famiglia e non solo

“Si parla spesso a sproposito dei giovani e altrettanto spesso li si mette in coda. Noi invece siamo convinti dell’importanza di dare loro spazio.Quindi vi dico: preparatevi, studiate e approfondite. A noi adulti il compito di mettervi nelle condizioni per potervi affermare”. Cosi’ il direttore dell’agenzia Dire Nicola Perrone ha salutato i circa mille ragazzi collegati.

L’evento si è svolto in mattinata in cui otto giovani studenti e studentesse di scuola e università hanno proposto le loro idee su istruzione, famiglia, sanità e lavoro. Educare i giovani, e non solo, alla parità di genere è ancora un compito importante. La strada da percorrere nel nostro paese è ancora lunga, Ma sono sempre di più i giovani che si battono per diritti e parità di genere.

Le otto brillanti idee dei giovani ragazzi sono state proposte al governo che ha accolto con entusiasmo. 

Il governo rappresentato dalla ministra per le Pari Opportunita’ e la Famiglia Elena Bonetti e dal ministro per le Politiche giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora.

“Complimento che rivolgo a tutta la vostra generazione. A Siete sentinelle di un tempo che deve accadere e voi dovrete abitare”. Sottolineo Bonetti.

Sono stati proprio i ragazzi e le ragazze, con le loro idee di cambiamento, i protagonisti dell’evento in diretta su diregiovani.it.

Mercedes Maria Vitali (Politecnico di Milano), Giulia Corona (liceo ‘D’Oria’ di Genova), Emanuele Caviglia (universita’ Roma Tre), Erica Ardu (liceo ‘Boggio Lera’ di Catania), Dasha Di Martino (istituto superiore ‘Aterno-Manthone” di Pescara), Francesco Pio Suraci (liceo ‘Volta’ di Reggio Calabria), Chiara Citino (con Alice Biscuola e Teresa Tessari, universita’ degli studi di Milano), Martino Monticelli (scuola secondaria di primo grado ‘d’Azeglio’ di Genova).
A salire sul ‘podio’ Mercedes Maria Vitali, ha ottenuto il primo posto con la proposta di introdurre l’educazione sessuale obbligatoria nelle scuole; Giulia Corona medaglia d’argento per la sua presentazione sulla previsione di una nuova materia di studio per tutti gli ordini e gradi di istruzione, l’educazione sociale; Emanuele Caviglia e’ risultato essere terzo con la relazione dal titolo ‘Il dilemma delle donne: la carriera o la famiglia?’.

 

 

Educazione alla sessualità nelle scuole: progetto a Cagliari

https://www.cisl.it/grandi-temi/politiche-di-genere-e-giovani.html

Rassegna Significante

About Carolina Farci

Carolina Farci
Studio Beni Culturali all'Università di Cagliari. Mi emoziona tutto ciò che può essere considerato arte.

Controlla anche

Giovani imprenditori

Giovani imprenditori: serve “un patto” per cambiare l’economia

Il Papa: «L’attuale sistema è insostenibile». Però «niente scorciatoie, sporcatevi le mani. È tempo di …