Unica Radio Skill Alexa
Cult fiction

Cult Fiction – Episodio 3×9 – 29 ottobre 2020

Cult Fiction – Episodio 3×9 – 29 ottobre 2020
Cult Fiction

 
Play/Pause Episode
00:00 / 1:14:47
Rewind 30 Seconds
1X

I Predatori, La Terrazza e il mondo dell’animazione al centro della nona puntata di Cult Fiction

Alle 20:00, puntuali come un decreto inaspettato, Tore Seduto e Denise Paulis hanno tenuto compagnia per circa un’ora al pubblico cinefilo di Unica Radio con la nona puntata della terza stagione di Cult Fiction il programma meglio del 3D.

All’ordine del giorno:

L’Ospite
Nuovo giro, nuova corsa! L’ospite della nona puntata di Cult Fiction, in collaborazione con Diari di Cineclub è stato Giannalberto Bendazzi, storico, saggista, critico e dottore (anche) ad Honorem in animazione. Chiacchiereremo sul mondo dei disegni animati, e non solo, a 360°. Ve lo siete perso? Perché perderselo ancora? Qui trovate il podcast, non ci sono scuse.

La Recensione a Caldo
È successo prima che il Premier più affascinante d’Italia chiudesse di nuovo tutto quanto o quasi. Ma non per questo Tore e Denise han deciso di trascurare le loro impressioni a caldo de I Predatori, il debutto, molto pulp, dietro la macchina da presa di Pietro Castellitto, registrate per la nona puntata, sufficientemente in anticipo e giusto in tempo per godersi l’ultimo spettacolo al cinema da qui a un mese, forse.

Il Riassuntino for Dummies
Quello della nona puntata è stato un Riassuntino for Dummies corale, con protagonisti nientemeno che Tognazzi, Mastroianni, Trintignant e Gassman. La Terrazza di Ettore Scola, del 1980, è una piccola perla da riscoprire e Tore e Denise l’han riproposta facile, facile.

Qui da qualche parte trovate il podcast di questa nona puntata. Seguite i profili Instagram e Facebook di Cult Fiction per restare aggiornati sulle nostre attività.

Appuntamento alla settimana prossima, sempre di giovedì, sempre alle 20:00, sempre su Unica Radio. #staytuned

Passaggi d'autore

About Tore Seduto

Tore Seduto
Classe 1989. Appassionato cinefilo a 360°, degustatore di birre e di pizze. Amante dei bei film, ma anche di quelli brutti, davvero brutti. Si è cimentato come regista in lavori discutibile fattura. Irriducibile cacciatore di interviste agli addetti ai lavori della settima arte.