Unica Radio App
mela uva

Uva e mela: come fare un estratto ricco di benefici

Un estratto non solo depurante, energizzante ma anche un alleato del nostro sistema immunitario proprio per l’abbinamento di questi due frutti. L’uva e le mele, appunto. 

Per la rubrica “Sorsi di benessere”, Angelica Amodei illustra la preparazione di un estratto a base di uva e mele, alleato del sistema immunitario. Il video con la preparazione al LINK: https://www.youtube.com/watch?v=HcSchrT-Hx8

La coppia perfetta: mela e uva insieme per combattere i radicali liberi

Ricche di flavonoidi, mela e uva hanno molteplici proprietà benefiche per il nostro organismo. La mela e l’uva sono due ottimi frutti disponibili nel mese di settembre, da assaporare da soli ma soprattutto insieme, per aumentarne il gusto e i benefici. Vediamo, allora, quali sono le loro caratteristiche e i consigli per apprezzarli al meglio.

uva mela

La mela

Non a caso c’è il proverbio “Una mela al giorno leva il medico di torno”. Perchè apporta VitaminaC, minerali; perchè è davvero benefica per il nostro organismo. 

La mela, composizione e proprietà

Ogni mela di peso medio, secondo i dati riportati dall’Istituto di Ricerca Humanitas di Milano, contiene circa 64 calorie ed è formata per il 4% da proteine, per il 2% da lipidi e per il 94% da carboidrati. È un’ottima fonte di liquidi perché 150 grammi contengono 130,35 g di acqua, oltre ad altri preziosi elementi: vitamina C, potassio, calcio e ferro. Di contro, è priva di colesterolo e povera di sodio. In particolare, la mela contiene sostanze benefiche quali flavonoidi (soprattutto quercetina e catechine) e, nel caso delle varietà a buccia rossa, antocianine.

L’uva

E ancora l’uva, l’uva è nota fin dall’antichità per l’ampeloterapia. Per ampeloterapia, conosciuta meglio come “cura dell’uva“, si intende quel periodo in cui l’uva da tavola viene introdotta come alimento della propria dieta. Ampeloterapia è un nome che deriva dal greco, infatti “ampelos”, nella lingua di Senofonte, significa “vite”.

Pare, infatti, che fosse già ampiamente conosciuta nell’antichità e venisse praticata dai Romani, dagli Arabi e dai Greci, più precisamente dal III Secolo d.C. Nei tempi antichi troviamo anche il famoso medico Galeno (120-216 d.C.), il quale suggeriva questo rimedio naturale ai suoi pazienti.

In particolare l’uva, proprio in questo periodo la troviamo matura al punto giusto. Ricca di Resveratrolo uno dei più potenti antiossidanti contro l’invecchiamento cellulare

La capacità dell’uva di depurare il nostro corpo dalle tossine è frutto del perfetto mix di sostanze contenute in un’elevata percentuale di acqua (circa l’80%). Tra le più importanti vi sono i polifenoli e, in particolare, il resveratrolo. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che i polifenoli sono molto efficaci nel combattere i radicali liberi, molecole responsabili del deterioramento dei tessuti e dei danni al DNA. Inoltre l’uva, con il suo alto contenuto di acqua e un con discreto contenuto di fibra, permette di purificare l’intestino e il fegato. Non solo, essendo anche ricca di minerali come il potassio, contribuisce a ridurre la pressione sanguigna e regolare il battito cardiaco.

Caratteristiche e benefici dell’uva

100 grammi di uva apportano 61 calorie e moltissime vitamine e minerali, tra cui vitamina C, A e K, potassio, calcio e fosforo. I vari nutrienti presenti nell’uva esercitano un’azione antiossidante e antinfiammatoria, a beneficio del sistema cardiovascolare, ma non solo: queste molecole potrebbero, infatti, aiutare anche a contrastare l’invecchiamento e i tumori. L’uva è inoltre dotata di un basso indice glicemico e la sua assunzione è stata associata a un miglior controllo dell’insulina, che permette di mantenere basso il livello di glucosio nel sangue scongiurando problemi di glicemia alta.

Meglio insieme

Alcuni esperimenti hanno dimostrato che le sostanze contenute nell’uva e nella mela si combinano insieme determinando particolari effetti benefici. Nello specifico, secondo uno studio pubblicato sull’International Journal of Food Sciences and Nutrition, l’assunzione concomitante di mela e uva è efficace nel migliorare la funzionalità antiossidante, prevenendo malattie correlate allo stress ossidativo. Inoltre, i flavonoidi antiossidanti (quercetina nella mela e catechina nell’uva) aiutano a mantenere un’efficiente circolazione sanguigna garantendo la salute del cuore.

Cosa sono i flavonoidi

Alla luce degli studi finora effettuati, si ritiene che i flavonoidi, ovvero pigmenti vegetali la cui struttura chimica è derivata da quella del flavone, siano un’ottima fonte di sostanze antiossidanti e antinvecchiamento, capaci di contrastare l’azione dei radicali liberi. I flavonoidi sono in grado di intervenire positivamente sulla microcircolazione sanguigna e linfatica, favorendo la protezione dei piccoli vasi venosi. Inoltre difendono il fegato e proteggono la pelle dall’azione nociva dei raggi ultravioletti, rafforzano il sistema immunitario e giocano un ruolo prezioso nel mantenimento di una buona forma fisica.

estratto uva e mela
Rassegna Significante

About Isabella Elaine Alexandra Farigu

Isabella Elaine Alexandra Farigu
Nata in Germania da madre tedesca e padre italiano, sono arrivata in Sardegna all'età di tre anni. Subito dopo il diploma mi sono trasferita a Londra dove ho lavorato nel settore ristorativo per dieci anni. Svariate stagioni estive le ho passate lavorando a Ibiza, Barcellona, Amburgo.. Ho una grandissima passione per i viaggi, i libri e gli animali.

Controlla anche

magnifico donare campagna

Magnifico Donare: intervista a Raffaele Vindigni

Su Unica Radio abbiamo intervistato Raffaele Vindigni, presidente UNITED Avis, che parla della campagna “Magnifico …