Unica Radio App
festival jazzalguer

“Si esce vivi dagli anni ’80” chiude il Festival JazzAlguer

Sabato sera ad Alghero (Ss) lo spettacolo “Si esce vivi dagli anni ’80”, chiude la terza edizione del Festival JazzAlguer. Di scena a Lo Quarter (ore 21) Emiliano Di Nolfo e Raffaele Sari Bozzolo con la musica dal vivo dei Pirati & Panadas Funk e la partecipazione di Pauz.

festival jazzalguer

Ultimo appuntamento nel cartellone di JazzAlguer, il Festival organizzato ad Alghero (Ss) dall’associazione culturale Bayou Club-Events, che questo sabato (19 settembre) completa il programma della sua terza edizione, partita lo scorso 12 luglio.

Alle 21, nel consueto spazio de Lo Quarter, va in scena “Si esce vivi dagli anni ’80”, uno spettacolo di e con Emiliano Di Nolfo e Raffaele Sari Bozzolo con la musica dal vivo dei Pirati & Panadas Funk (Danilo Lutzoni: voce; Antonio Fortunato: chitarra; Angelo Salaris: basso e voce principale; Sergio Intelisano: batteria) e con la partecipazione di Pauz (voce): tra ricordi e riflessioni, il racconto di “un decennio lungo come un secolo”, accompagnato da una colonna sonora con i successi dell’epoca. Seduti al tavolino di un bar, Emiliano Di Nolfo e Raffaele Sari Bozzolo rievocano, con ironia e leggerezza, personaggi e fatti degli anni ’80 rimasti indelebili nella memoria collettiva di una generazione, tra cronaca, costume, musica e sport.

Raffaele Sari Bozzolo

jazzalguer festival
Emiliano Di Nolfo e Raffaele Sari Bozzolo

Nato e cresciuto in Liguria, Raffaele Sari Bozzolo vive dagli anni ’80 in Sardegna. Insegnante e scrittore di narrativa, teatro, poesia e saggistica, appassionato studioso e divulgatore di storia contemporanea e letteratura, paroliere, mancato cantante rock e divertito speaker radiofonico, ha alle spalle decine di pubblicazioni, esperienze di animatore di festival e rassegne culturali, collaborazioni con riviste locali e nazionali.

Emiliano Di Nolfo

Algherese ma di padre siciliano, classe 1974, Emiliano Di Nolfo è operatore culturale della Società Umanitaria di Alghero, per la quale si occupa di diffusione della cultura cinematografica e audiovisiva, in particolare nella didattica della grammatica del cinema. Bassista rock mancato e sfegatato fan di Bruce Springsteen, ha un passato di attore, regista e autore teatrale. Collabora da anni con diversi festival letterari.

I Pirati

jazzalguer festival

I Pirati nascono nell’estate del 2011 dall’incontro di tre musicisti algheresi – Angelo Salaris (basso e voce solista); Antonio Fortunato (chitarra e cori) e Sergio Intelisano (batteria e cori). Si unisce un anno dopo Danilo Lutzoni nel ruolo di cantante solista e frontman. Nel 2015 pubblicano il primo disco autoprodotto, “Odöralo”. Condividono poi il palco con comici come Sergio Sgrilli, Paolo Migone, Valentina Persia e Alberto Farina, tra gli altri. Testi surreali, ironici, satirici, a tratti demenziali, sonorità che spaziano dal country al reggae passando per il rock, il pop e lo ska. Sono i tratti caratteristici del gruppo che l’anno scorso ha pubblicato il suo secondo album, “Lëvalo”, e mutato il nome in Pirati & Panadas Funk.

Pauz

jazzalguer festival

Classe 1986, Pauz (al secolo Angelo Sanna, di Porto Torres) viene dal mondo del rap, ma con gli anni si è evoluto mescolando sonorità diverse pur mantenendo il proprio stile; sulla scena dal 2004, collabora da anni con le scuole elementari e medie in progetti basati sul fare gruppo e realizzare le proprie passioni condividendole con gli altri.

Il Festival JazzAlguer

Con “Si esce vivi dagli anni ’80” va dunque in archivio la terza edizione di JazzAlguer che, inaugurata il 12 luglio da Franca Masu, la cantante di casa proprio ad Alghero, ha visto avvicendarsi nelle settimane successive sul palco de Lo Quarter Stefano Nosei con Andrea Maddalone, il trio del contrabbassista Salvatore Maltana, Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura, Sade Mangiaracina con Ziad Trabelsi, il quartetto Roundella, il duo pianistico formato da Raimondo Dore e Sandra Stojanović, il trio Timepiece e il progetto Swing Duets delle cantanti Valentina Nicolotti e Denise Gueye.

La terza edizione di JazzAlguer a lo Quarter è organizzata dall’associazione culturale Bayou club-events con il contributo e la collaborazione della Camera di Commercio di Sassari nell’ambito del bando Salude&Trigu, della Fondazione Alghero, del Comune di Alghero, del Banco di Sardegna, della So.Ge.A.AL. S.p.A. – Aeroporto di Alghero, del Consorzio Turistico Riviera del Corallo, di Domos – Associazione Club di prodotto e Co-House Sardinia; media partner: Catalan TV, Radio Onda Stereo e Alguer.it.

jazzalguer festival

Gli ultimi due appuntamenti del Festival

18 settembre, ore 21.30, Lo Quarter (Largo San Francesco)
“N O I !”
Spettacolo tra musica e parole con Ismaila Mbaye e la Med Free Orkestra
ingresso 10 euro

19 settembre, ore 21.30, Lo Quarter (Largo San Francesco)
“Si esce vivi dagli anni ’80”
Storie di un decennio lungo un secolo
di e con Emiliano Di Nolfo e Raffaele Sari Bozzolo
Musica dal vivo dei Pirati & Panadas Funk
ingresso 10 euro

Info & prevendite

Prevendite presso Cyrano Libri Vino e Svago, via V. Emanuele II, 11 • Alghero – il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 19 alle 20.30

Bayou Club-Events, Reg. Salondra, 50 • 07041 Alghero (Ss)
cell. 328 83 99 504 • e-mail: [email protected][email protected]
www.jazzalguer.it • ww.facebook.com/jazzalguer
instagram: JazzAlguer

Per info e prenotazioni: [email protected] • tel: 328 83 99 504 – 339 11 61 674

festival jazzalguer



Rassegna Significante

About Isabella Elaine Alexandra Farigu

Isabella Elaine Alexandra Farigu
Nata in Germania da madre tedesca e padre italiano, sono arrivata in Sardegna all'età di tre anni. Subito dopo il diploma mi sono trasferita a Londra dove ho lavorato nel settore ristorativo per dieci anni. Svariate stagioni estive le ho passate lavorando a Ibiza, Barcellona, Amburgo.. Ho una grandissima passione per i viaggi, i libri e gli animali.

Controlla anche

teatro effimero meraviglioso

Il virus non fermerà la voglia di fare arte

Intervista a Maria Assunta Calvisi, direttrice del teatro Effimero Meraviglioso, per lo spettacolo ‘Adagio ma …