Unica Radio App
aula di scuola

Scuola: si riparte con regole anti-Covid

bus Scuola: si riparte con  regole anti-Covid

Ripartono le scuole con i corsi di recupero con regole per le mascherine e un nuovo accordo anche sul trasporto pubblico

La scuola prova a ripartire. Si comincia oggi con i corsi di recupero, il primo test post lockdown. Ma la vera prova del nove è in programma il 14 settembre, quando suonerà la prima campanella ufficiale per quasi tutte le scuole. Le Regioni, infatti, procedono in ordine sparso, con Campania e Basilicata orientate a far slittare la data di inizio delle lezioni. In Friuli, Sardegna, Puglia, Calabria e Abruzzo la campanella suonerà il 24 settembre. In molti casi, il rinvio delle lezioni è deciso anche per agevolare le operazioni elettorali in programma il weekend del 20 settembre.

L’uso delle mascherine

Sulla mascherina non ci sono più dubbi: a scuola se ne potrà fare a meno se, sarà rispettato il metro di distanza. L’annuncio arriva dal Comitato tecnico scientifico che fuga ogni incertezza, specificando che questo vale per la scuola primaria, mentre per la scuola secondaria sarà possibile in presenza di un’altra condizione, ossia una “situazione epidemiologica di bassa circolazione virale come definita dalla autorità sanitaria”. Le raccomandazioni potranno essere modificate dall’autorità sanitaria, anche in relazione ai differenti trend epidemiologici locali. L’autorità sanitaria potrà infatti prevedere l’obbligo della mascherina “anche in situazioni statiche con il rispetto del distanziamento per un determinato periodo, all’interno di una strategia di scalabilità delle misure di prevenzione e controllo bilanciate con le esigenze della continuità ed efficacia dei percorsi formativi”.

I trasporti pubblici

Trovato l’accordo sul trasporto pubblico. L’intesa raggiunta nella Conferenza Unificata, Regioni-Governo, riguarda una capienza massima dell’80% che può arrivare al 100% per distanze al di sotto dei 15 minuti. “A bordo dei bus, dei treni e degli scuolabus è consentito, in considerazione delle evidenze scientifiche sull’assunto dei tempi di permanenza medi dei passeggeri indicati dai dati disponibili, un coefficiente di riempimento non superiore all’80%”, spiega il Mit che aggiunge: “il distanziamento non è necessario per i conviventi e congiunti”.

Modifica degli orari d’ufficio

Per favorire la ripresa ordinata dell’attività scolastica, economica e culturale del Paese verranno differenziati e prolungati gli orari di apertura degli uffici, degli esercizi commerciali, dei servizi pubblici e delle scuole di ogni ordine e grado. Per aumentare le corse dei mezzi di trasporto, è inoltre previsto da parte del governo nella legge di Bilancio, lo stanziamento di 200 milioni per le Regioni e 150 per Comuni e Province per i servizi aggiuntivi di trasporto ritenuti indispensabili per l’avvio dell’anno scolastico. Le risorse già previste per i mancati introiti delle aziende del Tpl potranno infatti essere utilizzate anche per servizi aggiuntivi.

Rassegna Significante

About Angela Farris

Angela Farris
Sono Angela Farris, nata a Nuoro, diplomata nel 2015 presso l'istituto tecnico L.Oggiano di Siniscola e attualmente sono laureanda in beni Culturali e Spettacolo

Controlla anche

covid stagione

Covid affossa mercato delle gite in barca in Ogliastra, -50%

Consorzio marittimo, “obbligo test in ingresso non ha aiutato” A settembre inoltrato in Ogliastra è …